Atuttapagina.it

Il dovere della Memoria al Liceo di Ceccano, per ricordare Falcone e Borsellino e i giovani morti nella Grande Guerra

Il suono dei tamburi per ricordare Falcone e Borsellino, gli inni della banda per le migliaia di morti dell’inutile strage della I Guerra Mondiale e poi dibattiti, un film, riflessioni: è il programma delle due giornate che il Liceo di Ceccano dedicherà al dovere della Memoria, impegno fondamentale per un’istituzione educativa.
Il primo appuntamento è per il 23 maggio, XXV anniversario della strage di Capaci, dove la mafia uccise il giudice Falcone, sua moglie e gli agenti della scorta. Appena due mesi dopo un’altra bomba avrebbe distrutto via D’Amelio, uccidendo il collega di Falcone, Borsellino. Una ricostruzione di quei giorni e un dibattito ci saranno in aula magna alla terza ora.
Alle 11:50 l’ensemble di percussionisti del Liceo farà sentire la propria voce, a nome di tutti i membri della comunità educante del Liceo di Ceccano.
Il giorno dopo, 24 maggio, per l’iniziativa “Cent’anni di memoria” a ricordo della Prima Guerra Mondiale e dei milioni di giovani morti in quell’inutile strage, alle 9 in aula magna ci sarà la proiezione del film La Grande Guerra di Mario Monicelli, cui seguirà un dibattito.
Alle 12:10 una delegazione del Liceo, composta dai rappresentanti di classe e dalla Banda, si recherà a rendere omaggio al Monumento ai Caduti. Durante il percorso un omaggio sarà reso alla memoria di Falcone e Borsellino davanti all’edificio che fino a pochi anni fa ospitava gli uffici giudiziari di Ceccano.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni