Atuttapagina.it

Il Leone in paradiso, batte il Trapani e vola a +10 sulla quarta

Se il campionato fosse finito oggi, alla 40ª giornata, il Frosinone sarebbe in Serie A. Niente play-off, ma promozione diretta. Perché il Leone, battendo questo pomeriggio il Trapani per 1-0, è riuscito a volare a +10 punti sul Perugia quarto in classifica. Quei 10 punti sufficienti a promuovere direttamente anche la squadra al terzo posto e non solo le prime due. Non è ancora finita, perché a Benevento bisognerà stringere i denti, ma adesso dipende di nuovo solo dal Frosinone. Senza sperare nei passi falsi altrui.
Nessuna sorpresa nella formazione scelta da Marino: come nelle ultime settimane Gori e Krajnc sono preferiti a Soddimo e Russo; Crivello sostituisce Mazzotta, fermato in settimana dalla febbre. Il Trapani dimostra fin dalle prime battute di voler mettere in difficoltà il Frosinone, ma la fase difensiva giallazzurra sembra funzionare perfettamente. Al 5′ la prima occasione della partita è costruita dal Leone. Ciofani serve Dionisi, che da posizione defilata prova a sorprendere Pigliacelli: l’ex portiere del Frosinone si rifugia in angolo. La squadra di Marino inizia a prendere le misure all’avversario puntando sulla circolazione del pallone. E all’11’ il Leone passa in vantaggio. L’azione parte da Crivello sulla sinistra, prosegue con Daniel Ciofani e viene finalizzata da Dionisi che appoggia facilmente in rete: il Frosinone segna l’1-0 e per il momento sale a +10 punti sul Perugia. I padroni di casa non si accontentano e al 16′ Fiamozzi impegna Pigliacelli con un pericoloso diagonale. Poi ci prova Ariaudo con una semirovesciata, il pallone termina alto. E al 24′ si vede il Trapani: Maracchi lascia partire un violento tiro da fuori area, Bardi si distende e devia in angolo. La gara è frizzante, i ritmi sono alti. Il Trapani, comunque, va costantemente a sbattere contro il muro difensivo giallazzurro. Ottima la gestione del primo tempo da parte del Frosinone, che ha concesso davvero molto poco al Trapani. La squadra di Marino sta anche beneficiando del contributo in fase di copertura di Ciofani e Dionisi. Gli ospiti provano a chiudere in attacco, ma il risultato non cambia. Il Leone riesce a chiudere i primi 45 minuti in vantaggio per 1-0.
Anche nel secondo tempo Ciofani e Dionisi confermano di essere particolarmente ispirati. E all’8′ il Frosinone ha la ghiotta occasione per raddoppiare. Dionisi buca la difesa granata e salta in dribbling anche Pigliacelli, che “aggancia” le gambe dell’attaccante giallazzurro: è calcio di rigore. Dal dischetto va Daniel Ciofani, che si fa parare la conclusione. Il risultato resta fermo sull’1-0. Al 20′ primo cambio di Marino: Dionisi accusa un fastidio alla coscia e lascia il posto a Mokulu. Il Frosinone deve fare attenzione a Coronado, il giocatore del Trapani maggiormente in grado di creare imprevedibilità. Problemi muscolari anche per Crivello, che chiede il cambio: al suo posto entra Matteo Ciofani, assente da due mesi. Il risultato resta assolutamente aperto e con le squadre adesso allungate non c’è da stare troppo tranquilli. A 8 minuti dal termine Pigliacelli si lancia verso la porta di Bardi e, dopo aver saltato un paio di giallazzurri, serve Manconi: la conclusione è preda di Bardi. Poi tocca a Frara entrare in campo: ad uscire è Sammarco. Il Trapani cerca di chiudere il Frosinone nella propria metà campo. La stanchezza delle due squadre sta giocando a favore dei giallazzurri. Il Trapani, comunque, sembra credere nella possibilità di pareggiare la partita. Ma il punteggio non cambia e il Frosinone ottiene la terza vittoria consecutiva, ma soprattutto riesce a salire a +10 punti sul Perugia quarto in classifica. Oggi il Leone sarebbe in Serie A. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni