Atuttapagina.it

Letterature dal fronte, a Cassino la cerimonia delle nomination del premio

Mercoledì 10 maggio, nella sala Restagno del Comune di Cassino, l’Associazione culturale Letterature dal Fronte, insieme alla Rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte, terranno la cerimonia delle “Nomination”.
Gli studenti delle scuole aderenti alla Rete, insieme ai colleghi del liceo Petrarca di Trieste e a quelli della Scuola italiana di Atene, che hanno partecipato alle letture dei romanzi consegnati loro agli inizi dell’anno scolastico, daranno le loro preferenze ai quattro autori greci che quest’anno hanno concorso alla XII edizione del Premio Internazionale Letterature dal Fronte, dedicata alla letteratura neogreca contemporanea.
Sono stati mesi di letture e approfondimenti consentiti dagli esperti scelti dall’Associazione culturale che presiede al Premio: Francesca Zaccone per la letteratura neogreca contemporanea e Francesco Scalora, storico della letteratura e cultura greca, molto apprezzati dagli studenti e dal lavoro costante e attento delle coordinatrici e dei coordinatori scolastici dei diversi Istituti partecipanti.
L’edizione di quest’anno è stata seguita con interesse dalla professoressa Paola Maria Minucci, nota esperta e traduttrice della letteratura neogreca, e dalla direttrice della Fondazione Ellenica di Cultura Italia, Aliki  Kefalogianni, che ha monitorato le fasi del Premio con una disponibilità ed un’attenzione di cui l’Associazione e la Rete delle scuole sono grate, nonché dai dirigenti del Liceo Petrarca e della Scuola italiana di Atene, la cui partecipazione allo svolgimento di tutte le fasi del Premio ha dato la possibilità agli studenti delle scuole della Rete di Cassino di confrontarsi con realtà scolastiche diverse da quelle operanti sul territorio locale.
La manifestazione, alla quale prenderanno parte il sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alla cultura e istruzione Nora Noury, il segretario generale dell’Associazione culturale Clara Abatecola e il presidente della stessa Federico Sposato, prevede, prima della lettura delle schede di valutazione, una significativa iniziativa di letture di testi di autori classici e contemporanei che hanno lasciato un segno importante nella storia della letteratura della Grecia.
Con il titolo “Da Aristofane a Markaris… spunti per la letteratura greca della legalità”, alcuni studenti dei licei ed Istituti partecipanti leggeranno alcune pagine dei due Nobel per la letteratura greci: Elitis e Seferis, nonché di Omero, Aristofane, Solone, Sofocle, toccando brani di autori poco noti in Italia come Kostantinos Theotokis con “Maledetti Quattrini”, presentati dagli studenti della scuola italiana di Atene. Non mancheranno gli studenti di sottolineare le pagine più sensibili dei romanzi letti: “Titoli di coda” di Markaris, “L’Oro dei folli” di Maro Duka, “Dal mare verrà ogni bene” di Kristos Ikonomou, “Breve diario di frontiera” di Kazmed Kapllani.
Questa iniziativa è inserita nella manifestazione nazionale promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali “Il maggio dei libri”.
Ad aprire la manifestazione della nomination sarà un breve filmato, commovente e significativo, del problema dell’immigrazione, messo a disposizione dal Drama Film Festival, tramite la Fondazione Ellenica di Cultura Italia.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni