Atuttapagina.it

Veroli, approvato il bilancio consuntivo 2016

Approvato a Veroli il bilancio consuntivo 2016. Il Consiglio comunale, nella seduta del 29 aprile, ha dato il via libera al documento di bilancio con il quale viene approvata l’attività svolta dall’Ente nell’esercizio 2016. Un atto di particolare rilevanza specie dopo le modifiche che negli ultimi anni sono state apportate alla gestione economico-finanziaria degli enti locali.
«L’armonizzazione della gestione – ha illustrato al Consiglio il sindaco Simone Cretaro – ha iniziato un percorso contabile che ci sta impegnando costantemente e che, a meno di ulteriori modifiche, si concluderà entro la fine di quest’anno con il completamento della ricognizione del patrimonio e, quindi, della sua conseguente rideterminazione. L’amministrazione ha raggiunto l’obiettivo di una sostanziale e complessiva gestione in equilibrio. Chiudiamo un ulteriore esercizio finanziario con i conti in ordine e ciò ci sta consentendo di poter continuare a dare servizi alla cittadinanza mantenendo inalterato il livello della tassazione. Risultati, questi, indiscutibili e che dimostrano la responsabilità politico-amministrativa con la quale stiamo gestendo il nostro territorio».
A consuntivo il Comune di Veroli ha, intanto, rispettato il patto di stabilità fissato da leggi nazionali ed europee, con il quale il saldo finale tra entrate ed uscite deve essere necessariamente in pareggio. Per il 2016, rispetto agli obiettivi di stabilità, l’Ente comunale ha raggiunto un saldo positivo di 283 mila euro, con un conto di bilancio che risulta anch’esso positivo per un saldo di cassa di 261 mila euro. Per quanto concerne, invece, il risultato di amministrazione, l’avanzo è stato positivo di circa 5 milioni di euro. Somma rilevante questa che, sempre per le nuove stringenti norme di bilancio, andrà ad essere in buona parte accantonata a beneficio del fondo crediti di dubbia esigibilità ed il resto a copertura soprattutto di investimenti, come ad esempio la ristrutturazione della scuola Valente, per i quali sono previsti finanziamenti e contributi soprattutto regionali.
«Si tratta di risultati positivi importanti per il nostro Ente – ha evidenziato ancora Cretaro -. Siamo nella condizione per poter continuare ad avere una gestione equilibrata. Continueremo sulla strada della responsabilità consapevoli che il periodo non è quello di aspirare a chissà quali investimenti. Una scelta obbligata, questa, per mantenere uno stabile livello tributario locale e, quindi, dare servizi indispensabili alla cittadinanza in settori di strategica rilevanza come sono quelli scolastico e, soprattutto, dei servizi sociali, specie in un quadro provinciale economico ed occupazionale molto precario che non sta risparmiando il nostro territorio».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni