Atuttapagina.it

Formare i delegati sindacali e proiettarli nel futuro, la sfida della Cisl di Frosinone e del segretario Coppotelli

La contrattazione aziendale ha assunto un ruolo sempre più significativo nel contesto del sistema di relazioni industriali italiano, ma l’effettiva riuscita di questa opportunità richiede una forte riqualificazione dei suoi contenuti e dei suoi approcci.
Per questo la Cisl di Frosinone il prossimo 23 giugno organizzerà un significativo upgrade realizzando una giornata formativa riservata ai Delegati Sindacali esperti contrattualisti dei settori privati.
Nella Cisl sta emergendo una generazione di giovani quadri e dirigenti in grado di interpretare i cambiamenti in atto ed elaborare proposte originali e che spesso hanno dato vita ad accordi innovativi.
Per facilitare queste azioni l’Organizzazione Sindacale si è recentemente dotata di un altro importante strumento a sostegno della contrattazione.
Si tratta di Aida Cisl, un portale innovativo che nasce dalla collaborazione con Bureau van Dijk, per supportare l’attività di contrattazione sindacale.
Bureau van Dijk integra le informazioni dei principali information provider internazionali fornendo database con dati dettagliati sulle aziende, banche ed assicurazioni italiane ed estere, rating, probabilità di default, assetto societario e struttura del gruppo, operazioni di finanza straordinaria, news e studi di settore e soluzioni software per ricercarle, analizzarle e valutarle.
Grazie alla vasta copertura e all’avanzato software, le soluzioni BvD rappresentano strumenti unici sul panorama internazionale e supportano nella gestione del rischio, dell’ufficio approvvigionamenti, sviluppo commerciale, politiche di antiriciclaggio e transfer pricing e per tutti gli studi e le analisi.
Aida Cisl è in sostanza uno strumento contenente informazioni di interesse sindacale per un’immediata valutazione dello stato di salute delle società di capitali italiane, dei settori industriali e l’equilibrio di bilancio e di finanziamento del welfare degli enti pubblici locali.
«Si tratta indubbiamente di uno strumento in grado di riqualificare le modalità di confronto negoziale – commenta Enrico Coppotelli, Segretario Generale della Cisl -, consentendoci di disporre di informazioni utili da un lato per anticipare le situazioni di crisi e dall’altro di sviluppare una contrattazione e un modello di relazioni industriali davvero partecipativo».
«Lo spostamento del baricentro della contrattazione a livello aziendale e territoriale – conclude Coppotelli – valorizzerà la partecipazione dei rappresentanti sindacali della Cisl, presenti sul territorio della provincia di Frosinone. Per questo dobbiamo specializzare i nostri dirigenti e delegati sindacali, sempre di più, in contrattazione aziendale, territoriale e sociale per affrontare, con più competenza, i tempi difficili che stiamo vivendo. Da Sindacato della Concertazione, dobbiamo diventare Sindacato della Contrattazione diffusa. Quindi, dovremmo essere in grado di codificare un sistema di lettura e di analisi degli aspetti più rilevanti della realtà locale, per attivare processi di programmazione e di sviluppo adeguati ai reali bisogni dei lavoratori. Questo richiederà un nuovo ordine di priorità per costruire un sistema integrato di interventi che parta dalla Cisl».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni