Atuttapagina.it

Un Frosinone che torni ad osare, ecco perché è stato scelto Longo

Mai più un Frosinone che speculi sugli 0-0 e che si accontenti di un atteggiamento “sparagnino”. Piuttosto un Frosinone che osi, giocando un buon calcio e possibilmente ottenendo risultati positivi.
Sono queste le motivazioni che hanno spinto la società a puntare su Moreno Longo. Il Frosinone rinunciatario visto in non poche partite, quello che sembrava voler ambire a vincere i play-off con quattro 0-0 consecutivi, deve essere un lontano ricordo. Longo, nei piani del club giallazzurro, dovrà guidare una squadra più sbarazzina, senza per questo trascurare la fase difensiva. Il Frosinone ha voluto un allenatore giovane proprio per via di una mentalità maggiormente predisposta a giocare la partita in qualunque circostanza. La paura che ha bloccato il Leone nella parte finale della stagione dovrà essere trasformata, con Longo, in coraggio e voglia di crederci. A prescindere dal risultato finale. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni