Atuttapagina.it

Ceccano, il melodramma e l’opera protagonisti questa sera al festival Francesco Alviti

Questa sera 1 luglio, “Un palco all’opera”: si va a teatro al Festival Francesco Alviti, a Ceccano, con “Di tanti palpiti”, un serata dedicata al melodramma. Traviata, Norma, Rigoletto, Cavalleria Rusticana, Otello, Macbeth, le romanze e i cori del grande melodramma, arte italiana per eccellenza, risuoneranno nella splendida ambientazione di piazza San Giovanni per la quinta serata del Festival che vede tutte le sere decine e decine di musicisti impegnati nel ricordare il loro amico Francesco nei luoghi che l’hanno visto crescere. E l’opera lirica svolge il suo ruolo fondamentale di  interprete: “Di tanti palpiti” è affidato alle voci soliste di Vittoria D’Annibale, Federica Martinelli, Serena Caporuscio,Veronica Spinelli, Cinzia Cristofanilli, soprani, Fabiola Mastrogiacomo, mezzosoprano, ed Enrico Talocco, tenore, accompagnati da Chiara Olmetti al pianoforte e da Alessandra Maura all’organo, e al coro del Concentus Musicus fabraternus Josquin Des Pres diretto da Mauro Gizzi. Appuntamento, dunque, da non perdere: alle 21:30 di questa sera in piazza San Giovanni.
Il Festival proseguirà, quindi, con altre tre serate: quella dei percussionisti in programma domenica 2 luglio e poi martedì 4 luglio con la banda giovanile di Ferentino e il giorno successivo con l’orchestra di fiati Città di Ferentino, in procinto di partecipare al Campionato mondiale di Kerkrade.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni