Atuttapagina.it

Festival Francesco Alviti, a Ceccano è andata in scena la festa della musica e dell’amicizia

8 serate, 8 concerti di altissima qualità, tutti presentati grazie all’amicizia che lega a Francesco i tanti artisti che si sono succeduti in piazza San Giovanni a Ceccano, ai quali va la riconoscenza del pubblico che ogni sera ha affollato la bellissima piazza nel centro storico di Ceccano, luogo impareggiabile per l’acustica e per la mancanza di elementi di disturbo. Davanti alla bella facciata di San Giovanni e ai muraglioni imponenti della piazza, per il Festival Francesco Alviti, alla sua IX edizione, si è esibita la musica dei giovani valenti strumentisti e cantanti che la nostra terra è capace di donare al mondo: il significato profondo del Festival è stato proprio questo, far conoscere al grande pubblico quanti bravi e seri musicisti ci siano nel territorio della provincia di Frosinone e quante formazioni musicali siano in grado di attrarre artisti che vengono anche da molto lontano. La serata inaugurale della IX edizione del Festival Francesco Alviti, martedì 27 giugno, ha visto sulla scena l’Orchestra e il Coro del Liceo di Ceccano, la scuola superiore frequentata da Francesco. I due complessi, quello orchestrale, Juvenis Harmonia Fabraterna, e quello corale, Ludica Vocalia Fabraterna, sono stati diretti da Massimiliano Malizia. Il giorno dopo, mercoledì 28 giugno, sul sagrato ha suonato la Fanfara della Polizia di Stato diretta da Secondino Di Palma, con la presenza del questore di Frosinone cui è stato dedicato un momento in ricordo del figlio, scomparso ad Amatrice per il terremoto. C’è stata poi l’esibizione degli ensembles dell’Orchestra Sinfonica Francesco Alviti, diretta da Mauro Gizzi, insieme ad Evenos Quartet. È toccato poi all’Amaseno Harmony Show Band, diretta da Natalino Como, recentemente oggetto di una tesi di laurea alla Scuola di musica di Fiesole. Sabato 1 luglio è stata la serata del Palco all’Opera dei solisti e del Coro Josquin Des Pres, Concentus Musicus Fabraternus, diretti da Mauro Gizzi, seguito il 2 da Ekoperkussivo, una serata dedicata al mondo delle percussioni. Il 4 luglio in scena la Banda Giovanile di Ferentino diretta da Luigi Bartolini, mentre la serata conclusiva, il 5 luglio, è stata affidata all’Orchestra di Fiati Città di Ferentino con il suo direttore Alessandro Celardi, in procinto di partecipare al campionato del mondo di Kerkrade in Olanda.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni