Atuttapagina.it

Ceprano, rocambolesca fuga in autostrada di un motociclista: fermato e arrestato per possesso di stupefacenti

Nel pomeriggio di sabato scorso una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nel corso dei servizi di vigilanza nel tratto autostradale di competenza, nel territorio del comune di Castrocielo, direzione nord, ha intimato l’alt per un controllo ad un motoveicolo in transito con due persone a bordo: il conducente del mezzo ed una donna come passeggero.
L’uomo, però, incurante dell’alt della polizia, ha iniziato la fuga, zigzagando nel traffico a quell’ora molto intenso.
Gli agenti si sono lanciati all’inseguimento, allertando, nel frattempo, la centrale operativa per l’ausilio di un’altra pattuglia.
Durante l’inseguimento, al Km 640 nord dell’A1, nel territorio del comune di Ceprano, gli operatori della Polizia Stradale si sono accorti che il conducente aveva lanciato un involucro sul margine della carreggiata.
Prontamente recuperata, la confezione conteneva panetti solidi di sostanza scura, presumibilmente stupefacente di tipo hashish.
Una volta arrestata la folle corsa del fuggitivo, l’uomo è stato identificato: è un 31enne residente nella provincia di Latina che, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un altro piccolo pezzo di droga custodito all’interno della tasca destra del pantalone, mentre la donna che viaggiava con lui è risultata estranea ai fatti.
Dalle prime verifiche effettuate sui circa 400 grammi di sostanza recuperata si è accertato che si trattasse di hashish e, pertanto, si è proceduto all’arresto del 31enne in flagranza del reato di detenzione al fine dello spaccio di sostanze stupefacenti.
I poliziotti hanno deciso, inoltre, di effettuare anche una perquisizione presso l’abitazione dell’uomo che ha dato esito positivo.
Sono state rinvenute, infatti, due riproduzioni di armi e precisamente una pistola semiautomatica Beretta 92 FS ed una pistola a tamburo “Power Alarm”. La sostanza stupefacente e le armi giocattolo sono state sequestrate.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni