Atuttapagina.it

Ferentino, i canti e le ballate di Giuliano Gabriele chiudono il Festival di musica popolare

Sarà Giuliano Gabriele, sabato 19 agosto alle 21:30 in piazza Matteotti, il protagonista del concerto di chiusura del Festival di Musica Popolare, organizzato dall’amministrazione comunale di Ferentino e dalla Pro Loco nell’ambito degli eventi per l’estate ferentinate 2017.
«Uno spettacolo entusiasmante, un concerto ricco di cultura, divertimento, canti e ballate – ha presentato l’evento il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo -. Con molto piacere ospitiamo il maestro Giuliano Gabriele, un grande e ormai affermato artista, protagonista in questi ultimi anni di tour in Italia e all’estero con il suo talentuoso gruppo di musicisti, sofisticato ricercatore grazie ai suoi studi, alla sua autentica passione per il recupero della musica tradizionale e popolare, alla continua ricerca di sonorità originali, alla propensione per la sperimentazione vocale e strumentale, alla sua grande esperienza. Non a caso è stato definito “eccellente protagonista dell’odierna rinascita del folk italiano”. Sarà una grande festa della musica, ricca di storia, passione, energia, una grande atmosfera di sensazioni sorprendenti nel solco della musica tradizionale più autentica».
Artista italo-francese, Giuliano Gabriele è nato a Sora ed è cantante e organettista, sulle orme del bisnonno. Ha poi approfondito lo studio del repertorio della tradizione popolare del centro-sud Italia dedicandosi anche al canto popolare, alla zampogna, al tamburo a cornice e alla chitarra battente. Dopo aver fatto parte dello storico gruppo molisano “Il Tratturo”, ha collaborato con numerosi musicisti, giungendo poi a dar vita a una propria formazione, con la quale propone brani di sua composizione insieme con alcuni tradizionali: in questi anni ha partecipato a importanti festival e rassegne. Il primo disco “Melodeonìa” è del 2012, mentre il secondo, “Madre – The hypnotic dance’s time”, vede la luce nel 2015, che si rivela un anno importante vista anche la vittoria al Premio Andrea Parodi.
Il gruppo: Giuliano Gabriele: voce, organetto, zampogna; Lucia Cremonesi: viola, lira calabrese; Eduardo Vessella: tamburi a cornice, percussioni; Gianfranco De Lisi: basso; Giovanni Aquino: chitarra acustica ed elettrica; Riccardo Bianchi: batteria.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni