Atuttapagina.it

Incendi in provincia di Frosinone, la Uil vigili del fuoco: “Serve un piano per le emergenze e per la prevenzione”

Subito un tavolo di confronto con Regione, Provincia e tutti gli enti che si occupano di far fronte all’emergenza incendi sul territorio ciociaro. A chiederlo è il segretario regionale Uil Vigili del Fuoco Mario Pirri, in prima linea nella difesa dell’ambiente martoriato da centinaia di roghi.
«Si tratta di una stagione drammatica – riferisce Pirri – perché la serie degli incendi è infinita e non concede tregua anche a causa del grande caldo e della mancanza di piogge. Il personale dei vigili del fuoco lotta, ma è in difficoltà a causa dell’insufficienza di uomini a disposizione del corpo che costringe a turni massacranti di 12-14 ore. Chiediamo al governo di prendere la situazione in mano e aprire a nuovi concorsi perché siamo stanchi di elogi e pacche sulle spalle, ma vorremmo un aiuto concreto. Molti di noi sono ancora impegnati ad Amatrice e Ischia e questo prosciuga le forze a disposizione considerando anche l’errato impiego dei volontari della Protezione Civile chiamati, troppo spesso, a presidiare sagre e manifestazioni».
Per evitare il ripetersi di una stagione così drammatica occorre fare prevenzione e pianificare l’emergenza. «È fondamentale – spiega Pirri – che Comuni, Regione e Provincia diano finalmente vita ad una concertazione per far fronte alle difficoltà. È indispensabile che i territori si dotino di vasche antincendio dove prelevare l’acqua per dare modo ai mezzi aerei di accelerare le operazioni e non perdere minuti preziosi per andare a pescare acqua lontano dai luoghi colpiti dalle fiamme. Occorrerebbero più elicotteri e mezzi a disposizione dei vigili del fuoco, ma l’aspetto più importante resta la prevenzione. A fianco delle vasche antincendio dovrebbero essere realizzate piste tagliafuoco sui monti e andrebbero puliti i boschi perché, per i pompieri, è spesso impossibile entrarci e raggiungere i roghi. Una prevenzione che andrebbe pianificata partendo dalla stagione invernale per arrivare pronti, in estate, ad affrontare l’eventuale emergenza».
Gli incendi hanno divorato gran parte del patrimonio verde della provincia di Frosinone e in inverno potrebbero esserci altri sviluppi drammatici. «Lì dove non ci sono più alberi e piante – evidenzia il segretario Uil Vigili del Fuoco – c’è il rischio di alluvioni e inondazioni quando arriveranno le piogge perché l’acqua non troverà ostacoli avanti a sé. Potrebbe essere la conseguenza di questa terribile stagione e per questo il tavolo di confronto, che noi della Uil chiediamo da tempo, è più che mai urgente e necessario».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni