Atuttapagina.it

Via Francigena e Cammino di San Benedetto, per i comuni della Ciociaria un bando da 1,7 milioni

«La Regione Lazio ha varato un nuovo bando da oltre 1,7 milioni per il sostegno ai sistemi di valorizzazione del patrimonio culturale dei cammini di spiritualità, nell’ambito del progetto “Arte sui Cammini”. Una misura per avviare e sostenere una nuova fase di valorizzazione dei territori interessati dagli itinerari dei cammini di fede, più orientata, rispetto alle precedenti esperienze, all’arricchimento qualitativo del cammino e dei paesaggi attraversati. Ciò in quanto la realizzazione di produzioni e percorsi artistici, richiamo per un pubblico numeroso e variegato, appare strumento efficace per incrementare una fruizione di qualità dei Cammini, per esaltarne il paesaggio naturale e storico, in armonia con la loro natura spirituale. Scopo finale dell’iniziativa regionale, quindi, è quello di dare avvio ad un percorso volto a sostenere lo sviluppo e la successiva eventuale realizzazione di opere d’arte da collocare in aree pubbliche lungo i Cammini, che siano in grado di stabilire uno stretto rapporto con i contesti urbani e paesaggistico-ambientali attraverso lo sviluppo di sinergie innovative tra soggetti pubblici e privati idonee a garantire una valorizzazione effettiva e durevole del territorio». Lo dichiara in una nota l’assessore regionale Mauro Buschini.
«I Comuni coinvolti nell’iniziativa – spiega Buschini – sono quelli della Via Francigena del Sud tra cui: Paliano, Serrone, Piglio, Alatri, Acuto, Anagni, Ferentino, Frosinone, Torrice, Ripi, Arnara, Pofi, Ceprano, Arce, San Giovanni Incarico, Colfelice, Roccasecca, Castrocielo, Aquino, Piedimonte San Germano, Villa Santa Lucia, Cassino, Cervaro, San Vittore del Lazio, Veroli, Monte San Giovanni Campano, Castelliri, Isola del Liri, Arpino, Sora, Fontana Liri, Broccostella, Fontechiari, Posta Fibreno, Vicalvi, Alvito, Gallinaro, Atina, Villa Latina, Picinisco, San Biagio Saracinisco; quello di San Benedetto, da Subiaco fino a Montecassino, tra cui: Trevi nel Lazio, Fiuggi, Guarcino, Vico nel Lazio, Collepardo, Alatri, Veroli, Monte San Giovanni Campano, Castelliri, Isola del Liri, Sora, Arpino, Santopadre, Casalvieri, Casalattico, Roccasecca, Castrocielo, Colle San Magno, Villa Santa Lucia, Cassino, nonché la Via Francigena del Nord ed il Cammino di Francesco. Possono presentare domanda di accesso ai benefici del bando enti privati (società, imprese, associazioni, fondazioni, gallerie d’arte, enti morali, ecc.), commerciali o non commerciali. Nelle proposte progettuali – una per ciascun soggetto proponente -, inoltre, può essere previsto anche il coinvolgimento di altri enti partner, come ad esempio le Camere di Commercio dopo la straordinaria esperienza di quella di Frosinone, a livello sia pubblico che privato. Nello specifico, i progetti devono avere ad oggetto la progettazione, realizzazione e posa in opera lungo i Cammini di una serie di produzioni artistiche costituite da almeno 3 opere d’arte idonee ad integrarsi con i valori paesaggistici, storico-culturali e artistici del territorio. Previsti contributi fino a 150 mila euro, domande entro il 23 ottobre».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni