Atuttapagina.it

A Frosinone e Cassino due giornate dedicate al tema dell’Alzheimer, confronto su questa malattia

Per due giovedì consecutivi, il 21 e il 28 settembre, prima Frosinone e poi Cassino ospiteranno un open day dedicato al tema dell’Alzheimer. In due diverse giornate screening, mercatini della solidarietà, convegni e dibattiti porranno questa malattia al centro dell’attenzione. L’iniziativa è organizzata dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale e vedrà la collaborazione dell’Asl di Frosinone, dell’Associazione Alzheimer Frosinone Onlus, del Comune di Frosinone, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cassino, del Comitato di Frosinone della Croce Rossa Italiana e dell’Unitalsi.
L’Alzheimer è un processo degenerativo che colpisce le cellule cerebrali provocando il declino progressivo delle funzioni cognitive e il deterioramento della personalità e della vita di relazione. A livello mondiale i casi sono oltre 46 milioni, una situazione che andrà a peggiorare nei prossimi anni, visto che le stime ne prevedono 74,7 milioni nel 2030 e 131,5 milioni nel 2050. I nuovi casi registrati in Italia nel 2015 sono 269 mila e i costi ammontano a 37,6 miliardi di euro, con proiezioni non confortanti: circa un milione e 600 mila malati nel 2030 e due milioni e 272 mila nel 2050. Nella regione Lazio si fanno almeno 7.500 diagnosi di demenza ogni anno, circa mille nella provincia di Frosinone, dove si stima che i malati di demenza siano circa 5.300. La crescita globale dei costi della demenza rappresenta una sfida per tutti i sistemi mondiali di welfare, con necessità urgente di implementare strategie e legislazioni atte a permettere una migliore qualità di vita per le persone che convivono con la demenza, sia oggi che in futuro.
Gli incontri in programma a Frosinone e a Cassino rappresentano importanti momenti informativi ed un supporto e sostegno ai malati e ai loro familiari al fine di creare una rete di aiuto intorno alle famiglie. Il primo appuntamento è alla Villa Comunale di Frosinone, giovedì 21 settembre.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni