Atuttapagina.it

Il tour in moto tra i borghi più belli del centro Italia, tappa in Valcomino e tra i comuni ernici

Al via l’itinerario conclusivo della prima edizione di “Sali a borgo”, l’iniziativa promossa da ENIT – Agenzia Nazionale per il Turismo, Moto Guzzi e la rivista “Motociclismo”, in collaborazione con l’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” coinvolti nella valorizzazione itinerante delle bellezze custodite dai meravigliosi paesi del centro Italia.
Con partenza da Rocca San Giovanni, domani 29 settembre, gli appassionati delle due ruote partiranno per trascorrere un weekend autunnale all’insegna del turismo slow e alla scoperta di villaggi pittoreschi, tradizioni e sapori locali. Oltre a Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo di ENIT, tra i rider d’eccezione parteciperanno José Antonio Muñoz, direttore della rivista di viaggi spagnola Coloralia, e Antonio Cadei, responsabile della comunicazione digitale dell’Associazione “Borghi più belli d’Italia”, che in sella alle Moto Guzzi V9 Roamer percorreranno le terre toccate dal sisma.
Da venerdì a domenica i rider prenderanno parte ad uno scenografico coast-to-coast dall’Adriatico al Tirreno, che prevede il superamento di quattro valichi appenninici (Fonte Tettone 1.650 m, Passo San Leonardo 1.280 m, Passo Godi 1.600 m, Forca d’Acero 1.538 m) e anche una sosta ad Opi, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, le cui foreste sono state riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Splendidi borghi di Abruzzo e Lazio sveleranno le proprie bellezze al passaggio delle moto che ne percorreranno le antiche strade, insieme a tutti gli amanti delle due ruote che lungo il percorso, e come nelle tappe precedenti, si potranno unire per esplorare i luoghi più nascosti e respirare a pieni polmoni storia e tradizioni secolari.
«Questa esperienza – dichiara Giovanni Bastianelli – ci ha portato alla scoperta di paesaggi meravigliosi, ancora poco conosciuti al grande pubblico, ricchi di fascino e dall’intatto potenziale turistico. L’iniziativa non deve rimanere isolata. Oggi che l’offerta turistica va sempre più destagionalizzandosi e differenziandosi verso siti unici che attraggono i turisti nello stesso modo in cui accade per le grandi città d’arte, “Sali a Borgo” deve essere il punto di partenza per la valorizzazione di tutto il nostro territorio sia a livello nazionale che a livello internazionale».
Un percorso lungo più di 360 km attraverso meraviglie emozionanti, un viaggio lento fra le terre meno note dell’Italia, una curva dopo l’altra per scoprire panoramiche mozzafiato inaspettate, gioielli nascosti fra le montagne dove il tempo sembra essersi fermato, piccoli paesi arroccati che tracciano il confine fra verdi colline e il cielo.
Tra le località e i borghi coinvolti venerdì 29 settembre, ci sono, oltre a Rocca San Giovanni da cui parte la tappa, Guardiagrele, Passo Fonte Tettone, Abbateggio, Caramanico Terme, Passo San Leonardo, Pacentro e Sulmona. Sabato 30 settembre con partenza da Sulmona, i luoghi toccati saranno Bugnara, Scanno, Passo Godi, Opi, Forca d’Acero, San Donato Val di Comino, Civitavecchia d’Arpino e Arpino, mentre domenica 1 ottobre si parte per raggiungere Monte San Giovanni Campano, Boville Ernica, Pico, Passo San Nicola e Gaeta.
Una costellazione di eventi, tra degustazioni di prodotti enogastronomici, manifestazioni e rievocazioni storiche capaci di esprimere lo spirito vivace di questi luoghi, accompagnerà i motociclisti nei borghi coinvolti, in viaggi silenziosi e personali che diventeranno un racconto corale sulle tracce dell’essenza dei territori attraversati.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni