Atuttapagina.it

Prime due giornate di Serie B, rispetto a un anno fa spettatori in calo. Ma quando lo “Stirpe” sarà pronto…

Se è vero che una rondine non fa primavera, può essere invece che due prove facciano quasi un indizio. E queste prime due giornate della Serie B 2017-18 dicono che, rispetto a un anno fa, si segna di più, che si è un po’ più “buoni”, pure che si vince e, quindi, si pareggia di meno, ma anche che si è registrato uno 0-0 in più e che cala il pubblico.
Partiamo dalle reti: l’incremento è importante. Da 40 si è passati a 66, vale a dire oltre il 31% in più. Ne è una, non ovvia, conseguenza che aumentino anche le vittorie. Sia quelle in casa che in trasferta: 12 contro 9 nel primo caso e 4 invece che 3 nel secondo. Ovvio, questo sì, che diminuiscano i pareggi: 6 invece che 10. 3 di questi sono stati 0-0, il risultato per eccellenza più vituperato anche se non è sempre sinonimo di mancanza di spettacolo, contro i 2 della prima e seconda giornata di un anno fa.
Come detto, si è pure un po’ più disciplinati: le ammonizioni da 111 sono, oggi, 88 (25% in meno), così come le espulsioni calano da 7 a 3.
Il pubblico: erano 165.509 spettatori l’anno scorso, sono 157.074 quest’anno. Il calo rispetto alla passata stagione è del 7%, ma la media, se finisse oggi il campionato, è di 7.139 spettatori a gara. Se il campionato si concludesse con questo numero sarebbe il migliore degli ultimi dieci anni. E considerato che il Frosinone, oggi costretto a migrare ad Avellino, da fine settembre potrà utilizzare il proprio nuovo stadio…

Fonte: Lega Serie B

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni