Atuttapagina.it

Sei partite lontano da Frosinone, tre big già affrontate: e il Leone è primo. Con il Benito Stirpe cosa accadrà?

Un inizio di stagione che nascondeva insidie dietro ogni angolo. Il Frosinone è partito con la “penalizzazione” di dover giocare sempre lontano dalla Ciociaria a causa del completamento del nuovo stadio. A questo va aggiunto un calendario che nelle prime sei giornate ha messo di fronte al Leone squadre del calibro di Pescara, Bari e Perugia: tre formazioni che ambiscono alla promozione diretta o, quanto meno, ai primi posti della griglia dei play-off. Un avvio da incubo, dunque. Che il Frosinone è riuscito a trasformare in un sogno.
Gli ostacoli sono stati superati brillantemente e la squadra di Longo è volata in testa alla classifica. Quanti avrebbero firmato per una graduatoria del genere dopo i primi sei turni del campionato? Tantissimi, forse tutti.
E allora, continuando ancora un po’ a sognare, viene da domandarsi che se questo Frosinone è riuscito nell’impresa di conquistare 13 punti su 18 con un percorso così tortuoso, adesso cosa accadrà con l’inizio di un nuovo cammino nella propria casa, quella accogliente del “Benito Stirpe”? È allora forse vero che il meglio deve ancora venire. (Gabriele Margani)

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni