Atuttapagina.it

Il Frosinone “adotta” una squadra formata da atleti con disabilità intellettivo-relazionali, a breve un torneo

Ieri mattina, presso il Centro Sportivo Bettinelli a Milano, è stata presentata la nuova stagione sportiva del progetto “Quarta Categoria Figc – Csi Lombardia”, giunto al secondo anno.
“Quarta Categoria” è un torneo di calcio a 7 rivolto ad atleti con disabilità intellettivo-relazionali. Il 18 gennaio scorso, presso il Senato della Repubblica Italiana, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra il Centro Sportivo Italiano e la Federazione Italiana Giuoco Calcio in cui sono stati definiti i rispettivi compiti per raggiungere l’obiettivo comune, ossia garantire agli atleti “special” il diritto di giocare a calcio in un contesto riconosciuto dalla Figc. Grazie alla collaborazione tra tutte le componenti del mondo del calcio (Aiac, Aia, Aic, Lega Serie A, Lega Serie B, Lega Pro, Lnd, Figc e Csi) c’è stata questa importante apertura che il presidente del Senato Grasso ha definito «una bella pagina del calcio italiano».
I club di Serie A, B, Lega Pro e D che hanno adottato le formazioni “special” in tutta Italia sono: Inter, Milan, Juventus, Genoa, Fiorentina, Sassuolo, Chievo Verona, Sampdoria, Torino, Lazio, Udinese, Cagliari, Crotone, Benevento, Spal, Novara, Brescia, Venezia, Perugia, Parma, Empoli, Frosinone, Salernitana, Ternana, Virtus Entella, Spezia, Cremonese, Foggia, Bari, Monza, Feralpisalò, Reggiana, Robur Siena, Alessandria, Santarcangelo, Carrarese, Livorno, Città di Pontedera, Prato e Forlì.
Il torneo partirà il 21 ottobre in Lombardia ed Emilia Romagna, per il secondo anno, e in Liguria per la prima volta. Il 22 ottobre inizierà nel Lazio (altra new entry) ed entro gennaio nelle Marche, in Toscana, Puglia e Sardegna. “Quarta Categoria” è il primo torneo della storia del calcio italiano riconosciuto dalla Figc aperto ad atleti con problematiche intellettivo-relazionali. Tutte le squadre “special” sono state adottate da club di Serie A, Serie B, Lega Pro e Lnd. Le gare sono dirette da arbitri Aia.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni