Atuttapagina.it

L’idea del copri-curva che ha commosso il presidente Stirpe? È nata dalle opere degli artisti Giuseppe Morano e Alessandra D’Amico

Uno spettacolo scenografico che ha fatto commuovere il presidente Stirpe. Quella vista lunedì sera nel debutto dello stadio “Benito Stirpe” è stata forse la più bella ed emozionante Curva Nord nella storia del Frosinone. La gigantografia dei presidenti Benito e Maurizio Stirpe, con lo stadio e il Leone sullo sfondo, ha strappato applausi non solo all’interno dei confini provinciali. Ma qual è stata l’idea alla base del copri-curva? È la pagina social “Frosinone Calcio OFC” a svelare il retroscena.
I volti di Benito Stirpe e di suo figlio Maurizio sono stati raffigurati su tela da due artisti ciociari, tra l’altro tifosissimi del Frosinone: Giuseppe Morano e Alessandra D’Amico. I due artisti hanno realizzato una serie di opere, con la particolare “tecnica Morano”, aventi come soggetto i calciatori del Leone. Ma non solo, perché Giuseppe ed Alessandra hanno realizzato dei quadri anche con i volti di Maurizio Stirpe e del compianto papà Benito. E proprio da queste due opere i ragazzi della Curva Nord hanno preso spunto per l’allestimento di quell’immenso copri-curva che tanto è stato apprezzato, dal presidente Stirpe in primis.
Morano e D’Amico, nel frattempo, continuano a dipingere i protagonisti del Leone, con una speranza nel cuore. «Sarebbe fantastico – spiega Alessandra – se venisse creato un museo del Frosinone dove possano trovare spazio anche le nostre opere». (Gabriele Margani)

Grazie agli amministratori della pagina “Frosinone Calcio OFC” per la fondamentale collaborazione

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni