Atuttapagina.it

Terremoto e nubi tossiche: esercitazioni di sicurezza al Liceo di Ceccano

La prevenzione è la prima regola della sicurezza. Al Liceo di Ceccano sono in corso in questi giorni le esercitazioni per limitare i danni da terremoto e per difendersi dall’inquinamento atmosferico. L’esercitazione consiste nel provare e riprovare la posizione di sicurezza sotto il banco e imparare ad attendere il segnale di evacuazione senza correre il rischio di intasare le vie di esodo con comportamenti irrazionali. Se si sa cosa fare, è possibile evitare qualche rischio in più.
Sempre in questi giorni sono state date tutte le indicazioni necessarie per affrontare il rischio da nube tossica, dal sigillare le finestre al contatto con le squadre di emergenza interne al Liceo ed esterne, alla segnalazione della presenza di sostanze tossiche all’interno dell’edificio, al collegamento con le autorità di protezione civile.
Nei prossimi giorni saranno, quindi, effettuate le esercitazioni di evacuazione dell’edificio, anche in presenza di fumo. Stare in una scuola sicura è elemento prioritario nelle scelte del Liceo di Ceccano. Anche le nuove tecnologie scendono in campo nella diffusione della cultura della sicurezza al Liceo: i responsabili delle emergenze sono in grado di segnalare in tempo reale a tutti i membri della comunità educante del Liceo la necessità di evacuare la scuola o qualunque altro messaggio tramite  lo smartphone personale di ciascuno. Si tratta di un sistema molto efficiente reso possibile da due fattori: l’adozione da parte del Liceo di Ceccano delle Google apps for education con la costituzione di una comunità riservata agli allievi, ai professori e al personale in servizio, ciascuno con il proprio account personale, e la contemporanea disponibilità di apparati personali (smartphone e tablet). Tale virtuosa combinazione consente ai responsabili delle procedure di emergenza di essere sempre in contatto con coloro che si trovano all’interno del Liceo e di inviare loro le comunicazioni necessarie, in aggiunta a quelle tradizionalmente in uso (sirena, campanella, fischietti).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni