Atuttapagina.it

Una serata storica per il Leone, la prima vittoria al Benito Stirpe: Ternana ko

Segnate questa data: il 24 ottobre 2017 è il giorno della prima storica vittoria del Frosinone al “Benito Stirpe”. La nuova casa del Leone sorride per la prima volta e contro la Ternana vede i giallazzurri trionfare con un largo 4-2. La squadra di Longo conferma la crescita già palesata a Salerno e coglie tre punti preziosi per la cortissima classifica: adesso i ciociari sono soli al secondo posto a un punto dalla capolista Empoli.
Il turnover attuato da Longo propone più di qualche sorpresa. Intanto tra i pali c’è Zappino, con Bardi fatto riposare, poi si rivede Russo in difesa e Beghetto viene preferito a Crivello sulla fascia sinistra; Dionisi, dopo il gravissimo lutto familiare, parte inizialmente dalla panchina. È incessante il tifo del “Benito Stirpe”, alla ricerca della prima vittoria dal giorno del suo debutto. La gara inizia al piccolo trotto: nessuna squadra sembra voler affondare i colpi. Il primo tiro in porta è dei giallazzurri: Russo prolunga di testa per Ariaudo, che in spaccata manda fuori di un soffio. Ma al 10′ è la Ternana a passare in vantaggio: la difesa del Leone si fa bucare centralmente e Gasparetto, sfruttando un rimpallo favorevole, batte Zappino per la rete dello 0-1. La reazione del Frosinone è immediata: sul cross di Gori interviene Beghetto, che di piatto sinistro manda il pallone sul palo alla destra di Sala. Ma per il pareggio giallazzurro non bisogna aspettare molto. Siamo al minuto 18 quando Ciano calcia una punizione dalla sinistra che arriva sulla testa di Soddimo: la deviazione di Danilo è vincente e vale l’1-1. Quello del numero 10 del Frosinone è il primo gol nella storia del “Benito Stirpe”. La squadra di Longo adesso punta sulla circolazione del pallone per cercare di far aprire ulteriormente la difesa rossoverde. Il Frosinone riesce anche ad andare in gol con Terranova, ma la posizione del difensore è di fuorigioco e la rete non viene convalidata. Nei minuti finali del primo tempo il Leone costringe la Ternana a chiudersi nella propria metà campo. Ma il forcing non produce azioni da gol e all’intervallo si va sul risultato di 1-1.
L’inizio della ripresa sorride al Frosinone, che al 2′ trova il gol del 2-1. Delizioso assist di Ciano per Matteo Ciofani, che controlla e batte Sala con un violentissimo destro. La reazione della Ternana è affidata all’iniziativa di Carretta, che impegna Zappino ad un decisivo intervento. Adesso la squadra di Pochesci sta attaccando costantemente. Ma il Frosinone non rimane a guardare e sul cross di Beghetto il colpo di testa di Daniel Ciofani mette alla prova i riflessi di Sala. Primo cambio di Longo, che richiama Soddimo e manda in campo Maiello. E al 29′ la Ternana trova il gol del 2-2. Angiulli è letale per la retroguardia giallazzurra e batte Zappino con una conclusione imparabile. Pochi secondi dopo gli ospiti sfiorano il nuovo vantaggio con Candellone: Zappino non si lascia sorprendere. Doppio cambio nel Frosinone: Citro e Matarese prendono il posto di Sammarco e Beghetto; chiara la volontà di Longo di cercare la vittoria. E al 37′ gli sforzi vengono ripagati: è proprio il nuovo entrato Citro a battere di sinistro Sala per la rete del 3-2. La Ternana a questo punto si sbilancia in avanti e lascia ampi spazi al Frosinone, che finisce la partita in goleada. Al 45′, infatti, è Citro a servire Ciano, che di sinistro beffa Sala per la rete del 4-2. Poi viene annullato un quinto gol, firmato da Citro, per fuorigioco dell’ex attaccante del Trapani. È l’ultima annotazione da segnalare di una partita spettacolare: il 4-2 con cui il Leone batte la Ternana vale il secondo posto in classifica e la prima vittoria al “Benito Stirpe”. E sabato il big match sul campo del Venezia. (Gabriele Margani)

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni