Atuttapagina.it

Omicidio di Serena, il papà Guglielmo Mollicone: “Finalmente la verità sta venendo fuori”

Le indagini sull’omicidio di Serena Mollicone, la studentessa di Arce uccisa il 1 giugno 2001, sembrano giunte a una svolta. Il segno di sfondamento sulla porta sequestrata all’interno della caserma dei carabinieri di Arce è compatibile con una testata. Questa, in sintesi, la conclusione cui è giunta l’anatomopatologa incaricata dalla Procura di Cassino di eseguire la consulenza medico-legale per accertare la correlazione tra la morte della 18enne e la sua presenza nella stazione dei carabinieri di Arce.
Ieri sera alla trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?” è intervenuto il papà di Serena, Guglielmo Mollicone, che ha commentato i passi avanti fatti nell’indagine: «Finalmente la verità sta venendo fuori. E sarà ancora più evidente nei prossimi giorni, perché non c’è solo il segno di sfondamento sulla porta, ma ci saranno anche altre cose che ultimamente gli inquirenti hanno trovato, che sono riusciti a sapere da persone che precedentemente non avevano parlato. Oppure avevano parlato, ma non erano state verbalizzate. Perché bisogna dire che tante cose erano state dette precedentemente, ma purtroppo sui verbali non sono apparse».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni