Atuttapagina.it

Alternanza scuola-lavoro: firmato protocollo d’intesa tra Istituto Simoncelli, XV Comunità montana e Fondazione Cicerone

È stato firmato un protocollo d’intesa tra l’I.I.S. Simoncelli di Sora, la XV Comunità Montana Valle del Liri e la Fondazione Marco Tullio Cicerone per il progetto di alternanza Scuola-Lavoro, alla presenza della dirigente scolastica Clelia Giona, della referente del progetto Luisa Catallo, del presidente dell’ente montano Gianluca Quadrini e del presidente della Fondazione Cicerone Antonio Farina. L’obiettivo è favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, avviandoli alla costruzione di un futuro più solido.
«Il protocollo che abbiamo firmato ieri mattina – ha dichiarato soddisfatto il presidente Quadrini – è finalizzato a trasmettere agli studenti una maggiore conoscenza del territorio, delle dinamiche del mercato, della rapida evoluzione delle professioni, fattori che aiuteranno i giovani ad affrontare i futuri e complessi contesti lavorativi in cui si inseriranno. Il progetto partirà subito come stabilito; infatti il 27, 28, 29 e 30 dicembre inizieremo ad ospitare i ragazzi nella sede della Comunità montana ad Arce, mettendo a loro disposizione spazi, attrezzature e competenze professionali. Un ringraziamento alla preside Clelia Giona e alla referente del progetto Luisa Catallo per l’opportunità offerta ai nostri giovani».
Significativo anche l’intervento del presidente della Fondazione Marco Tullio Cicerone, Antonio Farina, che nell’incontro ha affermato: «Siamo lieti di siglare questa collaborazione con l’I.I.S. Simoncelli perché riteniamo indispensabile collegare il sistema dell’istruzione, che svolge un ruolo imprescindibile per la formazione del capitale umano, con il mondo del lavoro. Lo scopo è offrire agli studenti opportunità formative di qualità per l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro, ma anche nella loro formazione professionale e curriculare. Attraverso esperienze pratiche e concrete potranno arricchire la propria formazione e acquisire le competenze utili per l’inserimento nel mercato del lavoro».
«Il nostro istituto – ha spiegato la preside Clelia Giona – ospita quattro percorsi liceali. L’obiettivo primario di questo progetto è favorire l’avvicinamento dei nostri giovani al mondo del lavoro affinché, alla fine del percorso di studi, possano divenire maggiormente consapevoli della strada da intraprendere in campo lavorativo, senza poi perdere tempo nelle loro scelte».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni