Atuttapagina.it

Ferentino, si accelera sulla conclusione dei lavori alla stazione ferroviaria: oggi un sopralluogo

Una somma complessiva di circa 6 milioni di euro destinati alla stazione ferroviaria di Ferentino grazie al progetto “500 stazioni”. Sono stati completati i lavori sugli stabili esterni, adesso si sta intervenendo sulla parte interna. Procede la sistemazione e il miglioramento dei marciapiedi, rialzati per favorire la salita e la discesa dei passeggeri. Sono state, inoltre, collocate le nuove pensiline a servizio dei viaggiatori per l’attesa dei convogli.
Un punto qualificante del progetto è quello che punta sulla sicurezza e l’accessibilità ai binari, attraverso l’installazione di nuovi ascensori che sostituiranno il vecchio sovrappasso e l’eliminazione delle barriere architettoniche. Oltre alla sistemazione del sottovia di accesso alla stazione ferroviaria per eliminare definitivamente i problemi di natura idraulica che spesso si presentano, soprattutto a seguito di intense precipitazioni.
Tra gli interventi anche la riqualificazione della zona parcheggio che è in fase di ampliamento e che sarà resa più funzionale con l’installazione di nuovi punti luce e sistemi di videosorveglianza.
Inoltre lo scalo Ferentino-Supino è stato dotato di accesso alla rete wi-fi, gratuito per gli utenti. Proprio per verificare lo stato dell’arte dei lavori e controllare che ogni aspetto del progetto sia realizzato in maniera compiuta, si è svolto oggi un sopralluogo tecnico con la presenza dei responsabili di Rfi Italia e del Comune di Ferentino.
«Un ulteriore sopralluogo – hanno spiegato il sindaco Antonio Pompeo e l’assessore Massimo Gargani -, uno dei tanti che abbiamo fatto affinché per questo nuovo gioiello che sarà la stazione ferroviaria di Ferentino i lavori procedano secondo il progetto stabilito. Siamo in piena tabella di marcia, anzi siamo anche in anticipo e, così come hanno evidenziato i tecnici di Rfi, a breve si concluderanno gli interventi, prima nell’area interna e poi in quella esterna, e Ferentino potenzierà quel ruolo di snodo centrale per i trasporti dovuto alla contemporanea presenza del casello autostradale, della superstrada e dell’asse consortile, con lo scalo ferroviario. Un sentito ringraziamento a Rfi per la collaborazione e l’efficace dialogo».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni