Atuttapagina.it

Frosinone, al Conservatorio Refice concerto di Natale con le scuole

Gli studenti dell’Istituto “Angeloni” e delle classi a indirizzo musicale del terzo e quarto comprensivo del capoluogo assisteranno, martedì 19 dicembre alle 9 e alle 11 presso l’auditorium “Daniele Paris” del Conservatorio “Refice”, al concerto di Natale che vedrà protagonista Camillo Savone. L’iniziativa è organizzata dall’Assessorato alla pubblica istruzione e alla promozione del territorio del Comune, in collaborazione con l’istituto di viale Michelangelo, eccellenza che attrae e forma studenti provenienti da ogni parte del mondo, preparandoli a una carriera musicale di altissimo livello.
Il repertorio originale da cui attingerà il pianista, che questa estate ha suonato in cartellone con Nicola Piovani e Stefano Bollani, fa parte del suo progetto di “Musica Inaudita”, che intende far concentrare il pubblico sull’aspetto emotivo del suono, rielaborando brani della tradizione fino agli spiritual e ai contemporanei.
«Il Comune di Frosinone – hanno dichiarato gli assessori Valentina Sementilli e Rosella Testa – è orgoglioso di poter realizzare delle iniziative in sinergia con un istituto che costituisce un vanto di tutto il territorio. L’amministrazione Ottaviani, anche nei prossimi 5 anni, vuole ribadire come la cultura, in ogni sua declinazione, se patrimonio condiviso, costituisca un elemento di identità e di coesione sociale, che deve essere, quindi, promosso con ogni mezzo, soprattutto tra i giovani e le famiglie».
«La sinergia che si sta sempre più consolidando tra il nostro Istituto e il Comune mira a diffondere la conoscenza delle realtà culturali e musicali presso la cittadinanza tutta, per fare breccia soprattutto tra i giovani ed avvicinarli alla fruizione consapevole dell’Arte, all’ascolto altrettanto consapevole della Musica – ha dichiarato il direttore del Refice, Maestro Alberto Giraldi -. Ciò con lo scopo di divulgare, ma anche con l’obiettivo più nobile di ricercare sul territorio quei talenti che volessero affrontare gli studi artistici, affinché il Conservatorio gli apra le porte e li accolga, capace e fiero della sua mission. Grazie al sindaco Nicola Ottaviani e agli assessori Valentina Sementilli e Rossella Testa: il rapporto efficiente tra le istituzioni non può che dare crescenti, positivi frutti ed è ciò che auspico, nel sempre maggiore spirito di collaborazione».
«Il Conservatorio di Frosinone – ha dichiarato, infine, il presidente Domenico Celenza – costituisce non solo un istituto deputato all’alta formazione, ma riveste, inoltre, il ruolo di polo di aggregazione e diffusione culturale. Scuola e territorio non rappresentano due entità separate, ma due organismi in continua interazione, entrambi parti di un processo che prevede un mutuo scambio di esperienze, allo scopo di promuovere e offrire il più ampio accesso alla cultura musicale soprattutto tra le giovani generazioni. Solo lavorando in sinergia, del resto, è possibile ottenere traguardi importanti: si pensi, ad esempio, alla proficua collaborazione tra Comune e “Refice”, che ha condotto alla realizzazione di un evento unico in Europa, come il Festival dei Conservatori. Siamo orgogliosi di poter ospitare, martedì, il concerto di Camillo Savone, un grande maestro e un grande amico, un artista brillante e di spessore».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni