Atuttapagina.it

Biosì Indexa Sora, l’Under 16 maschile conserva il primato e l’imbattibilità

Ancora primato e imbattibilità per l’Under 16 maschile dell’Argos Volley che, nella giornata di lunedì, tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli”, ha infilato la settima vittoria consecutiva consolidando la propria posizione in vetta alla classifica a quota 21 punti, +9 sulla diretta inseguitrice. È un netto 3-0 (25-21; 25-14; 25-12) ai danni della Pallavolo Olevano a far esultare i giovani bianconeri.
Il primo game si apre all’insegna dell’equilibrio, con i due sestetti che scendono sul parquet di via Ruscitto sprecando ben poco. Sul 5-5, però, i padroni di casa premono sull’acceleratore ed è subito 12-9. La panchina ospite ferma il gioco, ma al rientro in campo l’ottimo turno al servizio di Sili mette a segno un imponente 16-10. D’Amico attacca bene, coadiuvato da un efficiente Costantini, compagno di reparto, che non si fa scrupoli nello scardinare le mani del muro. A sancire il 25-21 è un attacco dell’opposto Caschera ed è subito 1-0.
Chiave di volta del secondo set è il servizio ben gestito da Costantini e Cocco, i quali segnano un pesante 7-3. La guida tecnica olevanese chiama il time out, ma a poco serve perché, non appena Sora riconquista palla, D’Amico sancisce il 10-4. Altra interruzione di gioco per gli ospiti che continuano a sperare nel cambiopalla, ma sull’11-5 Giacchetti mette in campo Mazza (classe 2005), che con due ace sigla il 15-5. Ci provano i ragazzi di coach Carletti a rosicchiare ancora qualche punto, ma la Biosì Indexa non approva e, trainata dalla furia delle proprie bocche di fuoco, suggella il 2-0.
Nel terzo tempo prosegue l’ottima striscia positiva dai nove metri per i giovanissimi dell’Argos Volley. Molto bene, infatti, anche Palombi, subentrato a Sili, che con due ace firma il 9-5. Qualche errore di troppo in entrambe le metà campo innervosisce la gara, ma a spuntarla sono ancora una volta i volsci, sostenuti a gran voce dai propri tifosi. Giacchetti ed Ottaviani mischiano le carte in tavola inserendo anche Di Gasparro per Skilija, a segno dal fondocampo per il 17-9. Qualche giocata di prestigio ed un paio di tocchi di seconda intenzione da parte di Cocco, poi, fanno lampeggiare sul tabellone un imperioso 21-11. Ancora una volta Sili, in battuta, mette palla a terra ed è 25-12.
3-0, quindi, ed è ancora primato ed imbattibilità per una Biosì Indexa Sora mai doma che, nonostante l’assenza di capitan Natalizio (a cui vanno i migliori auguri di pronta guarigione), riesce a capitalizzare l’ennesimo risultato utile della stagione.
Al termine del match coach Giacchetti ha dichiarato: «Ci mancano solo tre partite alla fine di questa fase, tutte abbondantemente alla nostra portata, quindi abbiamo solo bisogno della certezza matematica per poter festeggiare la vittoria del campionato. Oggi è stata una giornata un po’ particolare perché il nostro capitano Luca Natalizio è ricoverato in ospedale per qualche problemino fisico, seppure niente di troppo importante, ma ci tenevamo tutti, tanto noi dello staff quanto i compagni di squadra, a vincere anche per lui ed a fargli sapere che lo salutiamo e lo aspettiamo il prima possibile. La partita è stata molto facile per noi, nonostante qualche errore di troppo al servizio, dove abbiamo fatto il buono ed il cattivo tempo. È stata una sfida senza storia sin dall’inizio. Nota di merito per i due schiacciatori D’Amico e Costantini ed anche per il centrale Sili. Ho fatto giocare un po’ tutti, con almeno quattro cambi a set, il che vuol dire che il match è filato liscio. Tutti i ragazzi che sono scesi in campo, soprattutto quelli subentrati in battuta, sono stati molto utili alla causa e di questo sono contento».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni