Atuttapagina.it

Frosinone, pari in rimonta con un super Ciofani

Questa volta il più bel Frosinone è stato quello del secondo tempo. Anzi, quello dell’ultima mezz’ora, per la precisione, quando in campo sono entrati Daniel Ciofani e Ciano. Dopo essere andato sotto di due gol, Longo si è affidato ai due attaccanti, tenuti inizialmente in panchina per turnover, e ha rimontato lo svantaggio. Il punteggio finale è di 2-2 e il Leone mantiene inalterato il ritardo di un punto dalla capolista Empoli, mentre dietro il Palermo si è riavvicinato.
Longo rinuncia a una punta per irrobustire il centrocampo, dove Koné va a far compagnia a Chibsah e Maiello nella zona centrale; in attacco è Citro a far coppia con Dionisi, mentre Daniel Ciofani e Ciano si accomodano in panchina; sulla destra, infine, tocca a Paganini, preferito a Matteo Ciofani. È il Frosinone ad andare per primo alla conclusione, con il destro di Brighenti che impegna Ujkani. La squadra di Longo cerca fin da subito di far valere la superiorità numerica in mezzo al campo. La manovra, comunque, risulta imprecisa da parte di entrambe le squadre. Ma al 20′ la Cremonese passa in vantaggio. Trattenuta nell’area giallazzurra di Ariaudo ai danni di Castrovilli: per l’arbitro Piccinini è calcio di rigore. Dagli undici metri va Scappini, che non sbaglia e porta la sua squadra in vantaggio per 1-0. Il Frosinone sembra aver accusato il colpo e mostra un certo nervosismo. La squadra di Longo prova a riorganizzare la manovra, prediligendo la corsia sinistra per far male ai padroni di casa. Ma è ancora la Cremonese ad andare vicina al gol col tiro potente di Piccolo sul quale si oppone Vigorito. Poi lo stesso Piccolo, con un sinistro al volo, impegna ancora Vigorito. E al 32′ la squadra di casa raddoppia. Ancora una trattenuta nell’area del Frosinone e ancora un calcio di rigore: questa volta è Chibsah a “cinturare” Arini. Sul dischetto va Piccolo, che batte Vigorito e porta la Cremonese avanti per 2-0. Strada in salita per il Leone, che avrà meno di un’ora per cercare di recuperare il doppio svantaggio. Ma la squadra di Longo appare confusionaria e priva di idee: finora si è visto un brutto Frosinone. Verso la fine del primo tempo, però, i giallazzurri hanno un sussulto. Ujkani sbarra la propria porta al tentativo di Citro; poi ci prova Beghetto con un violento tiro dalla distanza, che incrocia ancora le mani del portiere della Cremonese. Il Frosinone, in questi minuti finali della prima frazione, sta dimostrando di poter ancora riaprire la partita. All’intervallo, comunque, si va sul risultato di 2-0: servirà un Frosinone decisamente migliore per cercare di rimontare lo svantaggio.
La ripresa inizia a ritmi piuttosto lenti. Al quarto d’ora primo cambio di Longo, che manda in campo Daniel Ciofani al posto di Dionisi. E al 21′ proprio Daniel riapre il match! Sulla sponda di testa di Chibsah, Ciofani si fa trovare pronto e con una girata di destro batte Ujkani. Il Frosinone si è portato, così, sul punteggio di 2-1. Longo prova a rinforzare ulteriormente l’attacco, mandando in campo Ciano al posto di Chibsah. E al 29′ proprio Ciano segna il gol del 2-2! Claiton stoppa con la mano un traversone dalla sinistra, calcio di rigore ed esecuzione perfetta dell’attaccante giallazzurro che completa la rimonta. Il pari è fin qui meritato: nella ripresa il Frosinone ha cambiato atteggiamento e messo alle corde la Cremonese. Ultimo cambio di Longo: Matteo Ciofani rileva Paganini. Adesso le squadre sono lunghissime e il risultato può ancora cambiare. Ma dopo 6 minuti di recupero Piccinini manda le squadre negli spogliatoi: dopo un grande secondo tempo il Frosinone torna da Cremona con un prezioso 2-2. (Gabriele Margani)

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni