Atuttapagina.it

Morolo, ha funzionato il piano neve: una donna dializzata accompagnata in ospedale dai vigili urbani

Ha funzionato al meglio il piano di emergenza messo a punto dall’amministrazione comunale di Morolo e dalla Polizia Locale per fronteggiare la nevicata di inizio settimana. Già nel corso della giornata di domenica erano pronti i mezzi spargisale e spazzaneve che sono puntualmente intervenuti all’alba di lunedì quando sono caduti, in maniera copiosa, i fiocchi di neve che hanno ricoperto le strade. Le squadre impegnate, composte da una decina di persone tra vigili urbani e personale di ditte che lavorano per il Comune, hanno attivato le pale meccaniche mantenendo sgombre le arterie dalla neve, tenendo così in assoluta sicurezza la circolazione stradale nel centro storico del paese e anche nelle zone più esterne. Gli agenti della Polizia Locale, coordinati dal comandante Fabrizio Mancini, grazie all’ausilio di una 4×4, hanno anche trasportato una dializzata in ospedale per consentire loro di curarsi e non interrompere neanche per un giorno il percorso di cure. Il piano di emergenza, coordinato dal sindaco Anna Maria Girolami e dal comandante Fabrizio Mancini, ha così consentito a tutti i cittadini di potersi muovere liberamente e raggiungere, senza problemi, i luoghi di lavoro e non solo. Gli stessi agenti della Polizia Locale, per tutto il corso di questa notte, sono intervenuti per regolare il traffico nei pressi della rotatoria di Madonna del Piano, dove la ditta che sta lavorando per l’installazione della fibra ottica aveva perforato una tubazione del gas metano il cui odore acre aveva raggiunto anche la parte alta del paese. Ci sono volute diverse ore di lavoro per riportare tutto alla normalità. Chiuse fino ad oggi le scuole elementari e medie del paese per evitare che il ghiaccio potesse mettere in pericolo l’incolumità dei bambini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni