Atuttapagina.it

Pamela Mastropietro, i dubbi dei genitori: “Temiamo che qualcuno le abbia fatto del male in comunità”

I dubbi di Alessandra Verni e dell’ex marito Stefano Mastropietro, madre e padre di Pamela Mastropietro, la 18enne romana il cui corpo, fatto a pezzi, è stato ritrovato in due trolley a Macerata, sono emersi durante un’intervista a Porta a Porta. I genitori della ragazza temono che sia successo qualcosa dentro la comunità in cui la giovane era ospitata: «Pensiamo dal più piccolo problema a quello più grave cioè che qualcuno le abbia fatto del male». Qualcosa è successo, perché Pamela vomitava da giorni. «Dal 25 dicembre la ragazza ha cominciato a vomitare – ha spiegato la madre -, ma a me lo hanno detto soltanto il 15 gennaio». Stefano Mastropietro ha sostenuto che «quando fai i bagagli e lasci un posto, hai avuto per forza un problema».
L’ultima volta che Alessandra Verni e Stefano Mastropietro sono andati a trovare Pamela in comunità hanno sostenuto che stesse bene e che fosse contenta del suo incarico come responsabile della lavanderia all’interno della struttura. Per questo sostengono che sia successo qualcosa all’interno del posto in cui Pamela era ospitata e che l’ha costretta a fare i bagagli e scappare. Per loro la figlia era una ragazza ingenua che si fidava troppo degli altri. «Pamela – ha raccontato il padre – aveva un disturbo della personalità, la droga era una conseguenza. Per questo non ci spieghiamo come possa essersi allontanata».

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni