Atuttapagina.it

Una società credibile e una piazza ambiziosa, adesso i calciatori vogliono venire a Frosinone

Com’è cambiato il calciomercato del Frosinone. Fino a qualche anno fa la società doveva mettere in campo sforzi incredibili per convincere i calciatori ad accettare le offerte fatte per rinforzare la squadra. Oggi alla prima chiamata i giocatori si convincono ad indossare la maglia giallazzurra e, anzi, spesso sono loro stessi a cercare di spianare la strada affinché arrivino al Frosinone.
Prendiamo gli affari di mercato relativi a Chibsah e Koné. I due centrocampisti erano i primi nomi in cima alla lista delle preferenze, con Cofie come prima alternativa. Il Frosinone ha intavolato le trattative e in breve tempo, con larghissimo anticipo rispetto alla chiusura del mercato, ha condotto in porto gli arrivi di entrambi.
Come dimenticare, viceversa, le difficoltà incontrate nei primi cinque anni di Serie B, quando si doveva insistere con argomenti convincenti, magari offrendo generosi stipendi, per strappare il sì agli obiettivi di mercato. Oggi il Leone è un top club della Serie B e, quando un calciatore di una qualsiasi società riceve più offerte provenienti da questa categoria, state pur sicuri che quella del Frosinone desta il maggior interesse. La crescita della credibilità della società e l’aumento dell’appetibilità della piazza hanno reso più semplice il mercato giallazzurro. E a giovarne sono i risultati sul campo. (Gabriele Margani)

Nella foto di Luca Lisi, il presidente Stirpe abbraccia il neo giallazzurro Chibsah

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni