Atuttapagina.it

Avevano tentato di forzare la cassa dei pedaggi del casello A1 di Anagni, arrestati due uomini

Due uomini di origini rom, residenti presso il campo nomadi di Monte Mario a Roma, sono stati arrestati dagli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone a seguito delle indagini avviate dopo l’assalto al casello autostradale di Anagni avvenuto nella notte del 12 febbraio scorso.
I due, unitamente ad un’altra persona ancora non identificata, giunti a bordo di un’auto rubata una settimana prima del colpo presso un autosalone di Sora, verso le due di notte del 12 febbraio, con un’azione fulminea, hanno scardinato la porta di ingresso del gabbiotto della pista automatica e hanno forzato dall’interno la cassa dove viene versato il denaro dei pedaggi; il tutto alla presenza dell’impiegato che era costretto a nascondersi all’interno di uno dei gabbiotti del casello. I tre malviventi, però, non sono riusciti ad impossessarsi del denaro.
Nella giornata di giovedì gli uomini della Polizia Stradale di Frosinone, unitamente ai colleghi del Compartimento Polstrada di Roma, hanno eseguito il decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Frosinone.
I due responsabili sono stati trasferiti al carcere di Regina Coeli di Roma e dovranno rispondere di una serie di furti e ricettazioni, oltre che del tentativo di scasso effettuato il 12 febbraio scorso presso il casello autostradale di Anagni. Proseguono le indagini volte all’individuazione di altri eventuali complici.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni