Atuttapagina.it

Berlusconi: “Per il governo meglio il Pd dei Cinque Stelle, convincerò Salvini e Meloni”

Consapevole che sarà una crisi difficile da risolvere, ma motivatissimo nell’ottenere il risultato: far nascere un governo che abbia una congrua durata, per evitare un nuovo voto pericoloso perché «il M5S potrebbe arrivare al 40% stavolta» e perché FI pagherebbe un dazio altissimo nei confronti, soprattutto, della Lega.
Silvio Berlusconi parla ai suoi parlamentari e cerca di rassicurarli sul fatto che «un governo ci sarà, ne sono certo», ma la via che indica per raggiungere l’obiettivo è accidentata. Perché dovrebbe passare per una sorta di sostegno esterno del Pd che «appoggia le nostre proposte di legge su tre temi: l’abbassamento delle tasse, il lavoro per i giovani e il controllo dell’immigrazione», e «anche se non è facile, è una strada che va percorsa visto che se non si ha la maggioranza bisogna cercare intese. Salvini e la Meloni non sono favorevoli ad un rapporto col Pd, ma conto di convincerli».
Berlusconi sa benissimo che un’eventuale alleanza col Pd ad oggi è quasi una parola impronunciabile, ma conta sui tempi lunghi. «Bisogna avere pazienza, perseveranza», insiste temendo la tenaglia Salvini-Di Maio, che sembrano voler puntare o a un governo alle rispettive condizioni o a un voto a breve. E sa che vanno tenute tutte le porte aperte. Perfino al M5S. Non che mostri in pubblico disponibilità, anzi quasi a voler rispondere a Salvini che occhieggia a Di Maio, dice che per i grillini la porta è aperta «solo per cacciarli». In realtà, è chiaro che bisognerà prestare attenzione anche alle loro mosse, se l’obiettivo è far nascere un governo ad ogni costo. E poi c’è un’altra strada da percorrere ed è quella della conquista dei parlamentari pentastellati uno per uno, con quella che definisce come la campagna “Fatti un amico nel M5S”: ogni deputato e senatore deve «fare amicizia» con un grillino per portarlo «verso di noi», visto che possono servire «responsabili» di qualsiasi colore.

Fonte: Corriere della Sera

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni