Atuttapagina.it

Canada, 700 medici protestano per l’aumento dei loro stipendi: “Quei soldi usateli per garantire le cure ai pazienti”

Settecento tra medici, specialisti e studenti di medicina, in Canada, hanno firmato una petizione per protestare contro gli aumenti salariali da parte del governo ai danni del personale medico che, invece, si è visto ridurre il proprio stipendio a causa dei tagli nel settore pubblico. Nella protesta viene chiesto anche che le somme vengano ridistribuite nel sistema sanitario del Quebec per promuovere la salute della popolazione e soddisfare i bisogni dei pazienti senza gravare troppo sui lavoratori del settore.
Per i medici è una manovra offensiva quella del governo che, invece, effettua tagli a discapito degli infermieri e degli impiegati, che hanno un sovraccarico di lavoro mentre i pazienti devono pagare di più servizi in declino. «Questi aumenti sono ancora più scioccanti perché infermieri, impiegati e altri professionisti affrontano condizioni di lavoro molto difficili, mentre i nostri pazienti vivono con la mancanza di accesso ai servizi richiesti a causa dei drastici tagli negli ultimi anni e della centralizzazione del potere nel Ministero della Salute», è scritto nella lettera. «L’unica cosa che sembra essere immune ai tagli è la nostra remunerazione», concludono.

Fonte: Tgcom24

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni