Atuttapagina.it

Francia, guida alpina rischia 5 anni di carcere per aver salvato una migrante incinta

Con l’accusa di aver violato le leggi sull’immigrazione, Benoît Ducos, guida alpina francese, è “colpevole” per aver soccorso una migrante incinta all’ottavo mese che tentava, insieme alla propria famiglia, di attraversare il confine tra Italia e Francia, nei pressi del passo di Monginevro a 1.900 metri d’altezza. La magistratura francese è decisa a non ammettere deroghe, neanche umanitarie, e Ducos rischia fino a cinque anni di carcere.
Non c’è solo la via di Ventimiglia per arrivare in Francia. Sono sempre più numerosi, infatti, i clandestini che cercano di scalare le montagne per oltrepassare il confine. Al giorno, infatti, vengono intercettati circa 20-30  persone che sfidano l’altitudine, il gelo e il freddo. «Impossibile trattenerli, il tema è di ordine pubblico – spiega al Giornale.it Simone Bobbio, il portavoce del soccorso alpino piemontese -. Noi soccorritori non abbiamo il potere di trattenerli. Possiamo solo cercare di convincerli a non andare, facendo presente i pericoli della scalata e spiegando loro che i francesi, comunque, li bloccheranno e li riporteranno in Italia. Diciamo che rischiano la vita per niente, ma non ci vogliono ascoltare».
La guida Benoît Ducos, però, non ha esitato neanche un secondo a mettere al primo posto il gesto etico e umanitario. La donna, nigeriana, stava cercando di attraversare il confine alpino insieme alla sua famiglia (il compagno e due bambini di 2 e 3 anni). Durante il difficile passo del Monginevro la migrante, incinta di otto mesi, è stata soccorsa e condotta alle porte di Briançon, diretti verso l’ospedale più vicino. L’odissea, però, non finisce qui: Ducos, infatti, è stato bloccato da una pattuglia della Gendarmerie che gli contesta il fatto di avere a bordo dei clandestini, privi di documenti. In quel momento, però, iniziano le doglie del parto e la guida supplica il poliziotto di consentirgli di raggiungere l’ospedale più vicino. Poche ore dopo la donna dà alla luce il bambino, testimoniando il ruolo fondamentale di Ducos.

Fonte: Tgcom24

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni