Atuttapagina.it

Frosinone, tutto molto facile contro un modesto Novara: vittoria e vetta della classifica

L’avversario è stato uno dei peggiori visti al “Benito Stirpe”, ma la scarsa consistenza del Novara non deve ridimensionare i meriti del Frosinone. Il Leone vince per 1-0, sale in vetta alla classifica in attesa della partita dell’Empoli e manda un segnale al campionato: per la promozione diretta in Serie A bisognerà fare i conti con i giallazzurri.
Al momento della lettura delle formazioni la sorpresa maggiore arriva dalla conferma di Vigorito tra i pali, con Bardi ormai completamente recuperato; in attacco Citro viene preferito a Dionisi, mentre in mezzo al campo si ricompone la coppia Gori-Maiello. La Curva Nord cerca di scaldare l’ambiente con il proprio incessante tifo. Frosinone per primo al tiro con un sinistro di Beghetto da fuori area: la potenza c’è, la precisione no e la conclusione si spegne sul fondo. Poi ci prova Ciano su punizione dalla destra, il tiro di sinistro di Camillo viene deviato sopra la propria porta da Montipò. E al 18′ il Frosinone colpisce la traversa. Anzi, fa tutto il Novara: nel tentativo di anticipare Daniel Ciofani, Golubovic devia il pallone sulla traversa della propria porta. Il Leone è in completo controllo della partita. E al 24′ i giallazzurri passano meritatamente in vantaggio! Sul corto retropassaggio di testa di Mantovani si avventa Citro: l’attaccante dribbla Montipò e appoggia in rete per l’1-0. Nell’azione Nicola subisce un piccolo infortunio, ma dopo pochi minuti rientra in campo. I ritmi, superata la mezz’ora, si sono fatti più lenti: ovviamente il Frosinone non ha nessun interesse a velocizzare la manovra. In ogni caso sarebbe consigliabile trovare il secondo gol per mettere al sicuro il risultato contro un avversario fin qui mai pericoloso. Ma negli spogliatoi si va sul punteggio di 1-0: Frosinone completamente padrone del campo in questi primi 45 minuti.
La prima palla gol del secondo tempo capita sul sinistro di Ciano. Il trequartista, però, in questa occasione sceglie la soluzione peggiore anticipando troppo il tiro pur avendo ancora campo davanti a sé: Montipò neutralizza. Ritmi piuttosto bassi fino a questo momento. Ma è Daniel Ciofani a ridare brio alla partita. Prima si vede respingere un angolatissimo colpo di testa da un super Montipò e poi, al 21′, ha l’occasione di portare il Frosinone sul doppio vantaggio con un tiro dal dischetto. Il rigore calciato da Daniel viene, però, parato da Montipò e sulla ribattuta Citro manda sul palo. L’assedio giallazzurro prosegue, pochi secondi più tardi, con un altro colpo di testa di Ciofani, che termina alto. Il Novara è in completa balia del Frosinone, ma incredibilmente è ancora in partita. Il Leone, comunque, fin qui non ha corso nessun pericolo. A 6 minuti dalla fine primo cambio nel Frosinone, con Koné che prende il posto di Citro. E proprio l’ivoriano va al tiro da fuori area pochi secondi dopo, ma la sua conclusione non ha fortuna. Poi tocca a Frara entrare: a fargli posto è Gori. E qualche secondo viene regalato anche a Matarese, che sostituisce Ciano. E con i tre cambi operati da Longo il match si avvia alla conclusione. Il gol di Citro ha deciso la partita: il Frosinone batte il Novara per 1-0 e continua ad inseguire il suo sogno. In attesa che lunedì giochi l’Empoli, il Leone è in testa alla classifica. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni