Atuttapagina.it

Inquinamento dell’aria a Frosinone, l’amministrazione comunale apre il dialogo con le associazioni tramite la Commissione Ambiente

L’inquinamento dell’aria, a Frosinone e in tutta la Valle del Sacco, è sempre più un problema di salute pubblica. Al 1° marzo era stato raggiunto già il limite dei 35 superamenti consentito dalla normativa nazionale. Per cercare di risolvere il problema, la settimana scorsa si è svolta la riunione della Commissione Ambiente del Comune di Frosinone a cui hanno partecipato due rappresentanti del Gruppo di Lavoro Aria Pulita,  costituito dal Coordinamento Interprovinciale Ambiente e Salute della Valle del Sacco e Bassa Valle del Liri. Questo Gruppo, formato da ingegneri, medici e specialisti di altre discipline, si è costituito alla fine dell’anno scorso con lo scopo di dare un contributo alla risoluzione del problema dell’inquinamento dell’aria del capoluogo ciociaro; in particolare, è in fase di elaborazione un documento che ha lo scopo di mettere al corrente i cittadini sulle cause all’origine di questa situazione ambientale e sulle gravi conseguenze che tutto ciò comporta per la salute delle persone. Nel documento saranno forniti anche alcuni consigli e suggerimenti operativi che potrebbero essere adottati sia dai singoli cittadini che dall’amministrazione comunale.
La Commissione Ambiente, già da tempo, ha avviato un percorso per cercare di risolvere questo problema, per cui ha valutato positivamente questa prima bozza del documento, che è stata messa agli atti e costituirà la base di partenza per arrivare ad un documento finale e condiviso. La Commissione, inoltre, cercherà di coinvolgere, in via istituzionale, anche l’Arpa Lazio e, in prospettiva futura, quando sarà completato il documento, tutti i comuni della Valle del Sacco.
L’obiettivo è realizzare la versione finale del documento entro la fine dell’estate, in modo di sensibilizzare la popolazione con la divulgazione di una brochure e tramite tutti i media disponibili (stampa, radio, web, ecc.) e con l’inizio dell’autunno-inverno, quando le concentrazioni di inquinanti nell’aria aumentano considerevolmente, prendere le prime iniziative a tutela della salute dei cittadini. Per far questo è stato concordato che i rappresentanti del Gruppo saranno invitati a partecipare, una volta al mese, alle riunioni della Commissione che verificherà l’avanzamento del lavoro, suggerendo eventuali modifiche o aggiunte.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni