Atuttapagina.it

M5S dilaga ed è il primo partito in Italia, vola la Lega di Salvini, crollo del Pd: è rebus maggioranza

Il Movimento 5 Stelle primo partito e centrodestra prima coalizione in questa tornata elettorale che consegna all’Italia la conferma delle previsioni della vigilia, comprese quelle sui timori di una prevedibile ingovernabilità. Con due corollari: un Pd marginale e una guerra all’ultimo voto tra Matteo Salvini, al momento vincente, e Silvio Berlusconi. È la fotografia che consegnano le proiezioni di questa difficilissima partita elettorale che per ora sembra indicare chiaramente solo il deciso ribaltamento dei rapporti di forza tra gli schieramenti ma insufficiente, tuttavia, a delineare una chiara maggioranza in grado di tradursi in forza di governo.
Superata la metà dello scrutinio per la Camera (dati relativi a 38.548 seggi su 61.401), secondo i dati ufficiali del Viminale a Montecitorio, il Movimento 5 Stelle è il primo partito con oltre il 31%, seguito dal Pd che supera di poco il 19 e dalla Lega con oltre il 18%. Forza Italia si ferma al 13,6%. Se il trend attuale sarà confermato dai dati definitivi, Fdi è al 4,2%, LeU al 3,3%. Le altre liste in gara non hanno, invece, superato lo sbarramento del 3%. Più Europa di Emma Bonino la sfiora senza raggiungerla: 2,7%. Tra le altre, solo Potere al Popolo-Prc è oltre l’1%: 1,1%. Mentre CasaPound si ferma allo 0,9%, Il Popolo della Famiglia allo 0,6%, Insieme allo 0,5%, Civica Popolare e la Svp allo 0,4%, Italia agli italiani e Partito Comunista allo 0,3%.
Il dato politico – se i numeri saranno confermati – è che in Parlamento una maggioranza non c’è, né alla Camera né al Senato.

Fonte: Rai News

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni