Atuttapagina.it

Un insetto nel piatto, novità e curiosità al Rotary Club Frosinone

Le dottoresse Giulia Maffei e Giulia Tacchini sono state ospiti del Rotary Club Frosinone ed hanno intrattenuto i presenti con una relazione sull’entomofagia ovvero la cultura dell’alimentazione a basi di insetti.
Giulia Maffei, appassionata di scienza e comunicazione, dopo un dottorato in Biologia presso l’Università di Torino in collaborazione con il Cnr, ha conseguito un master in Comunicazione della scienza presso l’Università di Milano Bicocca con una tesi sull’entomofagia.
Giulia Tacchini, appassionata di cucina da un punto vista storico e antropologico, si è laureata al Politecnico di Milano in Design del prodotto con una tesi sull’entomofagia come tema di analisi progettuale del sistema alimentare attuale. Nel 2015 le due relatrici hanno fondato Entonote.
«Quotidianamente – hanno affermato Giulia Maffei e Giulia Tacchini – mangiamo insetti. Ognuno di noi, involontariamente, ne consuma circa 500 grammi ogni anno. L’insetto commestibile è di grande valore economico per molti Paesi, l’80% delle popolazioni mondiali ne consuma. Verso l’entomofagia c’è repulsione perché la nostra cultura ci ha orientato, nel corso della nostra storia, verso cibi diversi. È necessario, però, aprirsi a queste nuove possibilità nutrizionali».
«La Fao – ha concluso Massimo Uccioli, presidente del Rotary Club Frosinone – si è impegnata ad inserire gli insetti nel programma alimentare anche in Europa. Essi, infatti, contengono molte sostanze nutritive sane che si potrebbero utilizzare come fonte alternativa alle proteine per nutrire la popolazione mondiale. Ringrazio le dottoresse per la loro relazione, conferenza interessante e innovativa. Il Rotary continua a fare la differenza».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni