Atuttapagina.it

Il dovere della memoria: il Liceo di Ceccano ricorda Falcone, sua moglie e gli agenti della scorta

Omaggio ai magistrati trucidati dalla mafia e dal terrorismo, due concerti commemorativi: così il Liceo di Ceccano dedicherà tre giornate al dovere della memoria, impegno fondamentale per ogni istituzione educativa.
Il primo appuntamento è per il 23 maggio, 26° anniversario della strage di Capaci, dove la mafia uccise il giudice Falcone, sua moglie e gli agenti della scorta. Appena due mesi dopo un’altra bomba avrebbe distrutto via D’Amelio, uccidendo il collega di Falcone, Borsellino. Una ricostruzione di quei giorni e un dibattito ci saranno nel laboratorio multimediale alla terza ora. Alle 11:30 sarà inaugurata la Corte dei Giusti, lo spazio esterno del Liceo dedicato a tutti coloro che hanno dato la propria vita per la legalità e la giustizia. All’inaugurazione parteciperanno gli autori delle schede di dedicazione degli alberi, gli allievi e i professori Lucrezia Cesari (2C), Azzurra Nardulli (2H), Francesco Di Pofi (4E), Angelo Mirabella, Fabio Langiu, Federico Palladini, Antonio Zomparelli, Rita Vivoli, insieme all’Orchestra del Liceo.
Alle 12:10 una delegazione del Liceo, composta dalle classi IV A, I C e I F, dai rappresentanti degli studenti e dall’orchestra, accompagnati dai professori Alviti, Palladini e D’Annibale, si recherà a rendere omaggio al Monumento ai Caduti. Durante il percorso un omaggio sarà reso alla memoria di Falcone e Borsellino davanti all’edificio che fino a pochi anni fa ospitava gli uffici giudiziari di Ceccano.
Il giorno dopo, 24 maggio, per l’iniziativa “Cent’anni di memoria”, a ricordo della Prima Guerra Mondiale e dei milioni di giovani morti in quell’inutile strage, nell’aula magna Francesco Alviti il Maestro Antonio D’Antò, già direttore del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, terrà due concerti commemorativi con il quartetto d’archi del Conservatorio, alle 9 e alle 11.
Il terzo appuntamento de “Il dovere della memoria” ci sarà il 31 maggio con il Convegno sulla Battaglia di Ceccano attraverso la ricostruzione degli eventi a cura del professor Gianluca Coluzzi, coordinatore del libro pubblicato dal Liceo di Ceccano “Ceccano e la guerra”, disponibile su Google Books a questo link: Ceccano e la Guerra.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni