Atuttapagina.it

Il Leone all’inseguimento della sua preda: la Serie A. Vittoria e secondo posto momentaneo

Il Frosinone tiene acceso più che mai il sogno della promozione diretta. L’1-0 con il quale il Carpi è stato sconfitto consente ai giallazzurri di tornare al secondo posto, in attesa del posticipo di domani del Parma. A due giornate dal termine le speranze del Leone sono vive, alimentate anche dalla passione di un tifo che non ha smesso di sostenere la squadra anche nei momenti più difficili.
Longo conferma il 4-2-3-1 già visto contro il Brescia; in attacco Paganini, Ciano e Dionisi agiscono alle spalle di Citro, mentre sulla linea mediana la “diga” è costituita dalla coppia Chibsah-Gori. Il Leone parte subito all’attacco nel tentativo di intimorire il Carpi. E al 5′ i giallazzurri passano già in vantaggio! Cross dalla destra di Paganini e sul palo opposto Dionisi si fa trovare pronto a raccogliere il pallone e ad appoggiare di interno in rete: il Frosinone è avanti per 1-0. Trovata la rete del vantaggio il Frosinone abbassa i ritmi indiavolati dei primi minuti. È, comunque, ancora la squadra di Longo a manovrare per cercare un altro gol. La gara, in ogni caso, non regala altre emozioni almeno fino alla mezz’ora. Si fa allora un po’ più intraprendente il Carpi, rimasto finora a guardare le iniziative dei padroni di casa. Al 35′ Matteo Ciofani è costretto a chiedere il cambio per un infortunio: al suo posto Longo manda in campo Krajnc. L’ultima occasione del primo tempo capita sul sinistro di Pasciuti, che impegna Vigorito alla parata. All’intervallo si va così sul punteggio di 1-0 per il Frosinone.
La ripresa inizia con un maggiore agonismo rispetto ai primi 45 minuti. Brighenti mette la toppa ad un’uscita a vuoto di Vigorito: il Carpi sembra più aggressivo e in questa fase del match il Leone appare in affanno. Poco prima che inizi a piovere abbondantemente sul “Benito Stirpe”, i tifosi giallazzurri scaldano l’atmosfera fischiando sonoramente il neo entrato Mbakogu, protagonista nel match dei play-off della scorsa stagione di un’esultanza volgare al Matusa. In attacco il Frosinone si rivede intorno alla metà della seconda frazione quando Dionisi va vicinissimo al raddoppio con un violento diagonale deviato in angolo da Colombi. Secondo cambio di Longo, che si copre con Koné: il centrocampista prende il posto di Citro. Poi Ciano scarica il suo sinistro su punizione: Colombi si rifugia ancora una volta in corner. Il numero 28 giallazzurro si ripete a 6 minuti dalla fine: questa volta il portiere biancorosso respinge il pallone. Terzo ed ultimo cambio nelle file del Frosinone: Frara prende il posto di Chibsah. È l’ultima annotazione da segnalare, perché dopo 3 minuti di recupero l’arbitro Giua fischia la fine del match: il Leone batte il Carpi per 1-0 e vola momentaneamente al secondo posto, in attesa della partita di domani del Parma. Tre punti fondamentali, che consentono ai giallazzurri di ricandidarsi seriamente per la promozione diretta. Anche se ci sarà da “gufare” i rivali. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni