Atuttapagina.it

L’amaro risveglio dei tifosi del Leone, col Foggia il colpo più duro della storia recente

Sarebbe potuto essere un giorno dolcissimo. Di quelli con le finestre e i balconi colorati di giallazzurro, con la colazione al bar a parlare della storica seconda volta in Serie A, con un sorriso stampato sul volto per la gioia ricevuta dalla propria squadra del cuore. E, invece, a Frosinone il risveglio è stato amarissimo, quasi traumatico. Ovviamente per coloro che sono riusciti a chiudere occhio, visto che molti hanno trascorso una notte insonne.
Quel maledetto 2-2 con il Foggia, il gol del pari rossonero giunto come una doccia ghiacciata in pieno inverno, l’incapacità del Frosinone di giocare e combattere come pure i tifosi avevano chiesto, la sorprendente difficoltà incontrata nel chiudere i giochi e volare in Serie A. Tutto questo ha reso e renderà questa giornata insopportabilmente pesante.
È difficile fare una classifica sulle delusioni più grandi della storia recente del Frosinone. Senza tornare troppo indietro negli anni, comunque, questa appare la batosta più violenta sulla testa e sul cuore del popolo giallazzurro. Anche più dell’amarezza vissuta lo scorso anno nei play-off contro il Carpi. Perché in quella circostanza si aveva di fronte un avversario che inseguiva un obiettivo esattamente come il Frosinone e perché questa volta tutto sembrava già scritto ancor prima del fischio d’inizio. Longo e la sua squadra, però, sono stati capaci di andare contro il destino e questo, almeno per oggi, sarà impossibile perdonarglielo. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni