Atuttapagina.it

Tifate il Leone, un giorno potrete raccontare di aver fatto parte di un sogno

Avvicinatevi al Frosinone. Venite a scoprire la squadra di calcio di una provincia piccola ma determinata.
Voi che ancora non avete fatto la conoscenza del Leone, che guardate a questo sport con diffidenza – e ne avete ben donde, non vi si può biasimare – provate a mettere piede nel nuovo e affascinante “Benito Stirpe”. Provate a vivere l’atmosfera che si respira il giorno della partita. Lasciatevi coinvolgere da un fenomeno che è passione, condivisione, orgoglio e tradizione. Fatevi trasportare da un rito pagano che si trasforma in religione.
Venite a scoprire le esultanze di Federico, a innamorarvi della generosità di Daniel, che per la sua squadra si è infortunato, a farvi catturare dai colpi di Camillo, a provare empatia per la tigna ciociara di Mirko, ad ammirare il carattere di Paolo, a gustare le geometrie di Raffaele, ad immedesimarvi nella forza di Raman e Moussa, ad emozionarvi con la corsa di Matteo, Andrea e Luca o ad applaudire le chiusure di Lorenzo, Emanuele e Nicolò.
Venite a scoprire un gruppo di calciatori che ha già regalato un sogno ad una terra troppo spesso bistrattata, un gruppo di calciatori che adesso ne vuole regalare un altro a distanza di appena tre anni. Fatevi contagiare dal Frosinone, perché un giorno potrete raccontare alle generazioni che verranno di aver visto la squadra più forte che la società giallazzurra abbia mai avuto nei suoi 90 anni di storia.
Lasciate da parte le grandi squadre della Serie A, che di tifosi ne hanno già tanti, e iniziate a tenere per il Leone. Avvicinatevi al Frosinone, ne sarete fieri. (Gabriele Margani)

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni