Atuttapagina.it

Un ruggito del Leone al 95′! Il Frosinone vince in extremis e sale al terzo posto

Benedetto il minuto 95. All’ultimo respiro il Frosinone trova a Brescia il gol vittoria e migliora sensibilmente la propria classifica, risalendo al terzo posto. Il gol del definitivo 1-2 di Ciano al 50′ della ripresa consente di continuare a sognare la promozione diretta, per quanto la lotta per il secondo posto sia agguerritissima e molto affollata. Il Leone dovrà adesso affrontare le ultime partite della stagione con la “cattiveria” e la determinazione messe in campo nei minuti conclusivi del match di oggi. L’aspetto fondamentale è non compiere un nuovo passo indietro a partire dai prossimi appuntamenti.
Longo si affida al tridente composto da Ciano, Citro e Dionisi per cercare di battere il Brescia; in difesa torna Ariaudo. Per il Leone la doccia gelata del vantaggio dei padroni di casa arriva già al 10′: cross dalla sinistra di Caracciolo e Ndoj, con un piatto destro, batte Vigorito e porta il Brescia avanti per 1-0. La squadra di Longo prova ad organizzare una reazione, ma sembra esserci difficoltà a far ripartire la manovra. Dionisi protesta per un contatto con Tonali, ma per l’arbitro Marinelli è tutto regolare. Il Frosinone fa fatica a sfondare sulle corsie laterali e allora prova a bucare la difesa biancazzurra centralmente, ma la retroguardia del Brescia si chiude bene. I giallazzurri, comunque, continuano a mettere pressione agli avversari per cercare di arrivare al pari. E al 38′ il Leone viene premiato! Gori raccoglie la respinta della difesa del Brescia, che aveva allontanato il pallone dopo un calcio d’angolo: la conclusione di Mirko è potente e precisa e si insacca in rete per l’1-1. I giallazzurri sembrano rinfrancati e anche dopo il gol continuano ad attaccare per cercare di ribaltare il risultato. Ci prova, quindi, Ciano con un colpo di testa, ma Minelli blocca. Dalla parte opposta, però, Caracciolo fa scorrere un brivido lungo la schiena dei difensori del Frosinone: il destro a giro dell’attaccante sfiora il palo della porta di Vigorito. Il punteggio, dunque, non cambia: al riposo si va sul risultato di parità.
Ad inizio ripresa è ancora Caracciolo ad andare al tiro, questa volta su punizione: Vigorito blocca in due tempi. Poi è il turno di Spalek: apprezzabile la sua giocata, ma per fortuna del Frosinone il tiro è impreciso. Con il passare dei minuti la gara si fa più nervosa: tanti falli in mezzo al campo e gioco continuamente interrotto. La squadra di Longo punta sul possesso palla in attesa di trovare un varco per colpire. Ad essere penalizzato è lo spettacolo: i ritmi sono piuttosto bassi e la partita non risulta piacevole. Poco dopo la mezz’ora si rivede il Frosinone in attacco: Ciano su calcio di punizione manda il pallone non molto distante dalla porta di Minelli. A questo punto Longo opera un doppio cambio: fuori Gori e Paganini e dentro Sammarco e Matarese. Ma è il Brescia a sfiorare il gol con il calcio di punizione di Curcio che scheggia la traversa. I giallazzurri ci provano con Citro e Minelli è decisivo nel salvare la propria porta. Terzo ed ultimo cambio: Ariaudo si fa male di nuovo ed è costretto ad uscire lasciando il posto a Krajnc. Poi è ancora Ciano a chiamare Minelli all’intervento: il portiere del Brescia si salva sul calcio piazzato dell’attaccante giallazzurro. Ultimi intensi minuti di recupero. Al 50′, quando il pareggio sembrava ormai essersi concretizzato, ecco il gol vittoria del Frosinone! Apprezzato regalo da parte della difesa del Brescia, che resta a guardare un pallone all’interno della propria area: Ciano arriva prima di tutti e batte Minelli per il gol dell’1-2. È festa giallazzurra in campo e nel settore ospiti del “Rigamonti”: non c’è praticamente più tempo per riprendere a giocare e il Leone torna così alla vittoria. So tratta di tre punti fondamentali per il Frosinone, che supera il Palermo e sale al terzo posto. Una vitale boccata d’ossigeno per le speranze e i sogni giallazzurri. (Gabriele Margani)

Foto di Federico Casinelli

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni