Atuttapagina.it

Il Leone azzanna la finale, il pari col Cittadella vale l’approdo all’ultima sfida con il Palermo

Il Frosinone doveva conquistare quanto meno un pareggio e l’obiettivo è stato raggiunto. Adesso c’è solo l’ostacolo Palermo sulla strada per la Serie A: giallazzurri e rosanero si sfideranno nella finale dei play-off per l’ultima promozione dalla B. Con il Cittadella il Leone poteva contare su due risultati a disposizione su tre, la vittoria e appunto il pareggio, e la missione è stata compiuta. L’1-1 maturato al “Benito Stirpe”, dopo lo stesso risultato nel match d’andata, consente alla squadra di Longo di volare in finale. Decisiva è stata la migliore posizione in classifica nella stagione regolare: il terzo posto del Frosinone contro il sesto del Cittadella ha premiato i giallazzurri, nonostante la parità nella differenza reti nel doppio scontro di semifinale.
Fondamentale è stato il gol di Gori all’inizio della ripresa (2′). Mirko ha sbloccato il risultato raccogliendo un rimpallo e mandando il pallone in rete con un preciso destro. Il pari di Kouamé a 15 minuti dalla fine ha alimentato ansia nei tifosi e ha fatto paventare i fantasmi della solita beffa. Ma questa volta c’è stato il lieto fine. Almeno fino alla doppia finale con il Palermo. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni