Atuttapagina.it

Abbonamenti agli stadi della Serie A, per Frosinone e Spal prezzi da “big”

Manca meno di un mese alla partenza del campionato 2018-19 della Serie A e tutte le società hanno in bella evidenza la propria campagna abbonamenti. Il marketing impone di dare un nome e di studiare strategie per attrarre l’attenzione dei tifosi. Una di queste è dare prelazione e sconti per i vecchi abbonati. Mediamente a fine mese scatterà, invece, la vendita libera con prezzi maggiorati. Andando alla scoperta del costo attuale degli abbonamenti, si trovano delle sorprese: non sempre i prezzi salati vengono pagati dai tifosi delle cosiddette “big”.
Il sito Numeri Calcio, che fa parte del network Gazzanet de La Gazzetta dello Sport, ha suddiviso le 20 società di Serie A in tre fasce in base ai risultati raggiunti nelle ultime stagioni e al numero dei tifosi. La terza fascia è riservata alle società con un bacino minore e alle neopromosse. E qui non mancano le sorprese. Particolare è il caso della Spal, che con lo stadio più piccolo dell’intera Serie A ha i prezzi chiesti dalla Roma con il record dei 4.650 euro per la Tribuna d’onore. Per la Tribuna Centrale, invece, saltano agli occhi i 1.500 euro chiesti dal Frosinone. Sempre relativamente alla terza fascia, i prezzi di quasi tutte le curve sono sotto i 200 euro con l’eccezione di Spal e Frosinone che arrivano rispettivamente a 300 e 290 euro. Cifre ben più alte rispetto a quelle dei settori popolari di alcune “big”.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni