Atuttapagina.it

Esperia, uccide il padre a coltellate al culmine di una lite per futili motivi

Tragedia al culmine di una lite in famiglia. Un pensionato di 68 anni, Antonio Teoli, è stato ucciso dal figlio. È accaduto intorno alle 22:30 di ieri a Esperia.
I due, secondo gli accertamenti dei carabinieri, avrebbero cominciato a litigare per futili motivi nella loro abitazione sulla via provinciale alla periferia del paese, dove vivevano da soli. La discussione è quasi subito degenerata con il giovane che, stando alle prime indagini dei militari dell’Arma, ha colpito il padre uccidendolo probabilmente con un coltello. Sul corpo di Antonio Teoli sono state riscontrate quattro ferite all’addome.
Per l’omicidio i militari del comando provinciale di Frosinone e quelli della compagnia di Pontecorvo, guidati dal capitano Tamara Nicolai, poco dopo mezzanotte hanno fermato il figlio della vittima, Mario, 30 anni, che ora si trova all’ospedale di Cassino. L’inchiesta è coordinata dal pm Emanuele De Franco della Procura di Cassino.

Fonte: Corriere.it

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni