Atuttapagina.it

Gonfalone di Arpino, la Rai alla scoperta del territorio e dei tesori della terra di Cicerone

Al via gli attesissimi tre giorni del palio del Gonfalone di Arpino, la manifestazione folkloristica tra i Quartieri e le Contrade della città di Arpino a tutela e valorizzazione delle tradizioni, che affondano le radici negli usi e costumi dei nostri antenati e della terra ciociara. Il palio della Terra di Cicerone è sostenuto dalla XV Comunità montana Valle del Liri di Arce e dalla Fondazione Marco Tullio Cicerone, particolarmente attenti alla promozione di questo evento estivo utile a far apprezzare e conoscere il grande patrimonio di arte, storia, cultura, ma anche tipicità e tradizioni di cui è ricco il nostro territorio.
Ieri mattina, con l’occasione, si sono svolte anche le riprese della trasmissione di Rai 3 TGR Happy Hour, che andrà in onda domani 19 agosto alle 14, per far conoscere la realtà arpinate culturale, artistica ed enogastronomica della terra di Cicerone. Le riprese si sono tenute presso l’Agriturismo Il Ciclope, negli uliveti e vigneti della zona, nella fattoria Becco Felice e nel centro del paese dove i contradaioli allestivano gli angoli caratteristici dedicati al Gonfalone. Sotto i riflettori sono andati in particolare i prodotti tipici di Arpino: salumi e formaggi, olio, vino rosso.
L’Associazione culturale Olivicoltori Terra di Cicerone, con il presidente Antonio Sardellitti, ha accompagnato le riprese del programma illustrando le peculiarità della zona.
L’organizzazione dell’evento con le riprese dell’emittente televisiva è stata curata dalla Fondazione Marco Tullio Cicerone con il suo presidente Antonio Farina, che ha affermato: «Il nostro territorio è ricco di storia e di tradizioni che vanno valorizzate anche attraverso i media affinché tutti possano conoscerle ed ammirarle. Per questo abbiamo ritenuto particolarmente importante organizzare questo evento che ci porta ad analizzare il turismo enogastronomico, e di conseguenza i prodotti tipici, di cui Arpino è ricca quali nuova fonte di attrazione turistica. E, quindi, di sviluppo socio-economico. Le tipicità sono conseguenze di storia e costumi e, quindi, medium per il territorio».
«La città di Arpino – dichiara il presidente dell’ente montano Gianluca Quadrini – rappresenta il faro non solo della provincia di Frosinone, ma dell’intera regione Lazio grazie a questa spettacolare manifestazione. In qualità di enti sovracomunali siamo vicini con sinergia al Gonfalone, che valorizza il territorio e, pertanto, va sostenuto sempre più affinché non si perda quel legame con le radici della tradizione e della storia, base del nostro futuro rendendo lustro ad Arpino, uno dei paesi più belli della Ciociaria e del Lazio, ricco di storia, cultura e tipicità che vanno assolutamente preservati. Un ringraziamento doveroso a tutti i Quartieri e le Contrade, che sono gli attori principali del Gonfalone; gli sforzi di tanti contradaioli, che sacrificano il proprio tempo libero senza interesse alcuno, ma solo per il prestigio dei propri colori, rendono possibile la magia di questa manifestazione».
«Oltre la cultura e le bellezze storiche ed architettoniche di Arpino – ha spiegato la consigliera comunitaria Rachele Martino – anche l’enogastronomia ha un ruolo importante. Mentre i piatti caratteristici e i prodotti tipici si possono degustare durante tutto l’anno nei vari ristoranti della città, alcuni piatti tipici come sagne e fagioli, gnocchi o tonnarelli possono essere apprezzati nelle serate gastronomiche organizzate dai quartieri e contrade che partecipano al Gonfalone di Arpino, palio che quest’anno è giunto alla 48ª edizione. In questa tre giorni di aggiudicazione del Drappo, la prima giornata inizia con la rievocazione di antichi mestieri e tradizioni della città di Cicerone per passare poi alle gare che si svolgono nelle giornate di sabato e domenica, quando viene poi conquistato il Gonfalone dalla contrada o quartiere vincitore».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni