Atuttapagina.it

L’Avis Ceccano nella storia, prima donazione serale con uno strepitoso successo

L’Avis di Ceccano è ufficialmente nella storia. Almeno in quella delle donazioni naturalmente.
Lo scorso venerdì c’è stata la “prima donazione serale” nella provincia di Frosinone, un esperimento fortemente voluto dalla presidentessa Alessandra Massa e da tutto il suo direttivo.
«È stato un esperimento super riuscito e non posso che ringraziare in prima battuta tutti i donatori accorsi per questo appuntamento storico – esordisce il presidente Massa -. Raccogliere 38 sacche di sangue il 10 agosto è davvero un evento più che eccezionale, davvero unico. È stato faticoso organizzare tutto, ma qualsiasi fatica scompare vedendo il risultato e, soprattutto, vedendo la soddisfazione di tutti i partecipanti a questo momento di assoluto volontariato, accompagnato da qualche manicaretto».
«Un mio assoluto ringraziamento va poi a chi ha permesso tutto questo, dal Centro Trasfusionale di Frosinone, dalla Dott. Gargiulo e Di Folco. Un enorme applauso poi va a tutta l’equipe gestita dalla Dott. Tersigni e composto dalle quattro splendide infermiere Colapietro, Dimitri, Mingarelli e Botticelli. Grazie alla loro grandissima professionalità non c’è stato nessun problema», prosegue la presidentessa dell’Avis di Ceccano.
Tutto il direttivo dell’associazione fabraterna non riesce a contenere la gioia per questo storico evento.
Per assistere i donatori dopo la donazione, l’Avis di Ceccano ha organizzato un banchetto succulento, dai panini con salsicce cotti al barbecue ai dolci offerti dai numerosi volontari, dalla pizza fino ad arrivare ad un angolo con tutta la frutta di stagione.
«È stata la prima volta. Ma sicuramente non l’ultima – conclude una “battagliera” Alessandra Massa -. Ormai abbiamo un nostro motto, “L’Avis Ceccano c’è”, e continueremo ad esserci spinti da questi risultati e dai nostri splendidi donatori. Auguro a nome del mio direttivo un buon Ferragosto e ci vediamo con le nostre consuete donazioni già da settembre».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni