Atuttapagina.it

Strage sul ponte a Genova, si scava tra le macerie: 37 morti, tre bambini

Ferragosto di lutto a Genova, all’indomani del crollo del Ponte Morandi sull’autostrada A10. Trentasette i morti finora accertati, secondo l’ultimo dato della Prefettura, tra questi tre minori, rispettivamente di 9, 12 e 13 anni. Si è continuato a scavare per tutta la notte tra le macerie in cerca dei dispersi. Sedici i feriti, di cui 12 gravi.
Le ricerche dei corpi e di eventuali superstiti sono andate avanti tutti la notte e proseguiranno nelle prossime ore. Le squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato sui due lati del Polcevera in cui si concentrano le macerie e anche nel letto del torrente. Al momento due delle tre aree di ricerca sono state bonificate: si tratta di quella che si trova sul lato sinistro del fiume, dove ci sono i depositi dell’Amiu – l’azienda ambientale del Comune di Genova -, e di quella al centro del Polcevera, dove ci sono i resti di diversi mezzi pesanti e di auto schiacciate da un enorme pezzo di ponte conficcato nel terreno.
Le ricerche, invece, continuano nella zona della ferrovia, lungo il lato destro del fiume: lì i vigili del fuoco stanno scavando sia attorno ai resti del pilone sia poco più in là, dove sotto un pezzo di ponte crollato si è aperta una sorta di cratere con ancora dei mezzi all’interno.

Fonte: La Stampa

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni