Atuttapagina.it

Dalla scuola dell’infanzia a quella secondaria, sono quasi 66 mila gli studenti della provincia di Frosinone

«Sono 731.406 gli studenti che complessivamente stanno frequentando le scuole del Lazio per questo anno accademico». A dichiararlo è il vicepresidente della Regione Lazio e assessore alla scuola, Massimiliano Smeriglio, mostrando i dati regionali ufficiali.
«Ci interessa, però, guardare il dato nel dettaglio – prosegue Smeriglio – analizzando i numeri non solo suddivisi per province ma anche per ordine e grado, perché ci restituiscono una fotografia che ha a che fare anche con lo stato di salute del nostro territorio».
Ecco, quindi, i numeri: sono 525.245 i ragazzi iscritti negli Istituti della provincia di Roma, 65.803 quelli di Frosinone, 81.200 quelli di Latina, 19.944 quelli di Rieti e 39.214 quelli di Viterbo.
Per la scuola primaria sono 240.756 i bambini e bambine (20.031 nella provincia di Frosinone, 25.757 nella provincia di Latina, 5.814 nella provincia di Rieti, 176.960 nella provincia di Roma, 12.194 nella provincia di Viterbo).
Per la scuola media abbiamo un totale di 156.455 (12.847 per la provincia di Frosinone, 16.321 per la provincia di Latina, 3.793 per la provincia di Rieti, 115.629 per la provincia di Roma, 7.865 per la provincia di Viterbo).
Per la scuola dell’infanzia abbiamo un totale di 86.057 alunni (10.113 per la provincia di Frosinone, 12.668 per la provincia di Latina, 2.990 per la provincia di Rieti, 53.889 per la provincia di Roma, 6.397 per la provincia di Viterbo).
Per la scuola secondaria gli studenti sono in totale 248.138 (22.812 per la provincia di Frosinone, 26.454 per la provincia di Latina, 7.347 per la provincia di Rieti, 178.767 per la provincia di Roma, 12.758 per la provincia di Viterbo).
«Si tratta di numeri importanti per cui la Regione Lazio sente forte la responsabilità. In questi anni – conclude Smeriglio – abbiamo investito moltissimo sulla scuola e intendiamo farlo anche quest’anno: siamo pronti a rinnovare gli interventi consolidati e rilanciare con nuove opportunità per gli studenti. Nei prossimi giorni presenteremo le nostre proposte a tutti gli Istituti».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni