Atuttapagina.it

Torino, al via un corso per diventare donatori di coccole per i neonati ricoverati in terapia intensiva

I donatori di coccole per i bimbi ricoverati in terapia intensiva crescono a vista d’occhio. Questa volta l’iniziativa viene dall’ospedale “Maria Vittoria” di Torino, dove a ottobre parte un corso per diventare volontario.
La formazione gratuita parte il 9 ottobre e si conclude il 6 novembre, requisiti sono tanto affetto da donare e quel pizzico di pazienza che non guasta mai. L’idea del corso per donatori di coccole è dell’associazione “Le coccole di mamma Irene”, che da tempo è un aiuto concreto per bambini ospedalizzati i cui genitori e familiari non possono, per varie ragioni, prendersene cura.
L’associazione è nata per volere del marito e della sorella di Irene Settanta, la donna morta per una violenta emorragia cerebrale mentre portava in grembo la piccola Emma Maria, che è poi nata alla sua 32ª settimana.
Mamma Irene non ce l’ha fatta, ma dal sorriso della piccola è nata una task force che ha portato a questa associazione che vuole oggi fornire un supporto ai neonati in terapia intensiva o a quelli che per un motivo o un altro sono soli.
Il corso di formazione sarà curato dal personale medico e infermieristico del “Maria Vittoria” con l’aiuto di psicologi. I volontari si prenderanno cura dei neonati del reparto, su indicazione medica, offrendo loro coccole, musica e letture di favole.
Studi scientifici dimostrano che cure e attenzioni riducono lo stress, favoriscono il riposo e stimolano vista e udito dei neonati. Ma non solo, i donatori di coccole sono anche un supporto per genitori, fratellini e sorelline, soprattutto quando la permanenza dei piccoli ricoverati in ospedale è lunga.

Fonte: Dominella Trunfio – greenMe

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni